Una galassia di prodotti intorno alle soluzioni di videocitofonia, domotica e CCTV Vimar

Vimar non chiede grandi introduzioni e altisonanti presentazioni, tutti la conoscono e la stimano per quel che è. Una multinazionale dell’elettronica nata nel lontanissimo 1945 a Marostica, nel vicentino, dallo spirito imprenditoriale di Walter Viaro e Francesco Gusi. In oltre 70 anni l’azienda si è evoluta e ingrandita esponenzialmente dalle prese a muro con le placche in vetro alla domotica dei giorni nostri, attraversando tutte le ere e seguendo gli sviluppi di mercato di un’elettronica che negli anni si è molto verticalizzata e diversificata espandendosi in mercati attigui e complementari.

Grande novità di quest’anno sono sicuramente i nuovi posti videocitofonici smart per interni TAB 7, una soluzione che coniuga tecnologia, smartness e design per le applicazioni puramente residenziali. Le due versioni di TAB7 e TAB 7S si differenziano per il display, da 7″ per il TAB 7 e 7″ touch nel 7S, la connettività wifi integrati nel 7S e la app iOS e Android Video Door grazie alla quale il sistema può essere classificato come IoT.

Le finiture bianche e nere, entrambe con effetto vetrato, dà un ulteriore tocco di eleganza al design già di per sè raffinato dei due modelli.

Entrambe le versioni 7 e 7S possono funzionare in tecnologia due fili, perfettamente retrocompatibile in impianti tradizionali, e in tecnologia IP, a seconda del kit che si vuole installare. Mentre le versioni IP consentono un’espandibilità virtualmente infinita, la Due Fili Plus di Vimar consente di gestire fino a 484 targhe esterne e 6.400 posti interni e 128 centralini.

Le velleità IoT del 7S consentono di accedere a tutte le funzionalità, configurazioni via IP-wifi da qualsiasi smart device ma permette inoltre di inviare e ricevere messaggi di testo tra i videocitofoni all’interno del network, monitorare le telecamere di videosorveglianza e di accedere da remoto alla segreteria del videocitofono

Altra linea di punta presentata a Sicurezza 2017 è la serie domotica By-me. Una gamma di prodotti che riunisce sotto un unico cappello domotica tante soluzioni Vimar e risponde a molte necessità installative abbastanza evolute per il residenziale, il retail e piccole e medie aziende.

Gestione dell’energia ed efficientamento dei consumi, gestione dei carichi, riscaldamento e condizionamento per ambienti, illuminazione controllata e a scenari, sistemi di sicurezza, videosorveglianza, anti intrusione, rilevatori di gas o allagamento, videocitofonia, controllo accessi, automazioni serramenti e tende, sono solo alcune degli esempi di versatilità della gamma di soluzioni By-me, all’interno di un ecosistema progettato per essere remotato e interamente controllato da app. By-me infatti include funzionalità ed integrazioni che vanno oltre agli stereotipi di domotica tradizionale e che integrano ad esempio la gestione della diffusione sonora multi zona, regolazione dell’illuminazione anche per scenari di giochi di luce colorata. Anche dal punto di vista protocolli e integrazione evoluta, la serie By-me permette di installare dispositivi e interruttori senza fili e autoalimentati EnOcean e ZigBee offrendo soluzioni di salvaguardia architettonica di cui gran parte dell’edilizia storica (e non) italiana richiede per dare spinta al settore.

Non è questo il contesto per fare una carrellata su tutte le periferiche domotiche che possono essere integrate in un sistema By-me vista l’enorme mole di prodotti interoperabili all’interno di questo ecosistema. Ad ogni modo possiamo affermare che la grande versatilità di funzionalità e applicazioni domotiche è altrettanto completa per ciò che riguarda i sistemi di controllo e di interfacciamento. Che siano le app iOS o Android per la gestione domotica complessiva (By-WEB e By-WEB-KNX), per la termoregolazione (By-Clima), scenari luce-temperature-tende e allarmi (By-Phone), videocitofonia (By-Door e Video Door), che siano pulsantiere tradizionali, a sfioramento o touch o display touch e interfacce di IO da distribuire liberamente nell’ecosistema di una casa, un negozio o ufficio, la soluzione ideale per il vostro cliente sicuramente c’è. Di certo non possiamo elencarle e analizzarle tutte in un singolo articolo.

Torniamo infine nei perimetri della videosorveglianza, anche qui senza entrare nei troppi dettagli che le tante soluzioni Elvox di Vimar richiederebbero. Dalle nuove telecamere IP bullet e minidome con risoluzioni da 2 a 5MP, agli NVR, con tecnologia di codifica H.264 e H.265 e CCU e funzionalità di analisi video avanzata, alle versioni analogiche AHD fino a 4MP, fino ai display LED-LCD da 10″ a 42″ con risoluzioni fino a 4K per il monitoraggio delle telecamere, potremmo parlare per pagine e pagine.

Un argomento su cui possiamo spendere qualche riga in più è il software di VMS CVM di Vimar. Questo VMS consente di centralizzare e gestire fino a 256 NVR o DVR e 8.000 telecamere. Una piattaforma completa e allo stesso tempo facile da gestire e da amministrare, anche per configurazioni multi-utente, che per la codifica sfrutta le tecnologie H.264 e H.265, supporta periferiche HD-SDI e AHD, IP e NVR, e permette funzionalità avanzate come la gestione di cartine, gestione allarmi, gestione gruppi di telecamere, eccetera.

Info: Vimar

Vai alla barra degli strumenti