Sony guida l’adozione del formato IP

Sony Professional ha annunciato il lancio di una nuova serie di encoder. Destinati ad incoraggiare l’adozione della tecnologia IP nel mercato della videosicurezza, i nuovi encoder possono essere utilizzati per convertire i segnali da analogico a IP, permettendo così ai clienti di passare all’IP senza dover sostituire la loro infrastruttura di sicurezza. Allo stand Sony (hall 4, post. J10), sono stati presentati i nuovi encoder video di rete dal modello a 1 canale SNT-EX101 al modello SNT-RS3U 12 blade, 48-canali, per installazioni a rack.


La gamma completa di encoder ha capacità dual streaming video a 30 frame al secondo, fino alla piena risoluzione D1 nelle configurazioni JPEG/H.264, JPEG/MPEG4 o MPEG4/H.264. Ciò favorisce una più facile integrazione quando si passa da un sistema esistente di telecamere analogiche ad un sistema su base IP, senza dover quindi sostituire l’infrastruttura di sicurezza esistente.

Inoltre, l’uso di un’interfaccia compatibile ONVIF prevede l’interoperabilità e la compatibilità tra tutti i prodotti video di rete, indipendentemente dal produttore. Questo incrementa il potenziale di integrazione e Sony spera che possa favorire la transizione dai formati analogico a IP in un mercato che rimane per il 70% analogico.

I nuovi encoder vantano anche importanti funzionalità avanzate. La rilevazione intelligente del movimento, la capacità di segnalare la perdita video e la compatibilità con le telecamere PTZ migliorano la gestione delle applicazioni negli ambienti più esigenti, come scuole e università, trasporti, industrie, strutture sanitarie, luoghi pubblici e aeroporti. “I nuovi encoder serie SNT-EX/EP potenziano la gamma ibrida di tecnologia IP per la videosicurezza di Sony Professional. Con la completa interoperabilità e le capacità dual streaming, i clienti possono evitare i problemi tecnici e i costi solitamente associati ad un nuovo sistema e passare tranquillamente all’IP”, ha spiegato Yu Kitamura, Product Manager, Video Security di Sony Professional per l’area EMEA.

info: www.sonybiz.net