Speciale SIEC 2014, Aziende e Prodotti – Parte 1

Cominciamo la nostra carrellata di aziende che hanno esposto novità, tecnologie e personalità al SIEC 2014.

In questi articoli dello Speciale SIEC 2014 Non esiste un ordine o un raggruppamento che descriva le aziende sulla base di settori merceologici specifici e ben separati tra di loro.

Sempre più le aziende, infatti, stanno espandendo il proprio focus sia orizzontalmente che verticalmente; da una parte, offrendo molteplici soluzioni e combinando categorie di prodotto e mercati, spesso arricchite dal valore aggiunto della consulenza, progettazione, assistenza e maintenance, in una formula commerciale in grado di confezionare soluzioni complete, sistemi integrati “chiavi in mano”. Dall’altra con un’offering declinato verticalmente, con soluzioni “competitive” e “dalla quotazione aggressiva” (più economiche dette in pratichese), ma soprattutto promuovendo sistemi e prodotti di altissima qualità, sofisticati, evoluti, smart.

Oggi, la qualità e l’innovazione tecnologica si misura in “smartness”.

Audiolink

Audiolink ha esposto a SIEC 2014 alcuni sistemi dedicati ai system integrator dando ampio spazio a Q-SYS di QSC, a soluzioni proposte dal gruppo Philips Entertainment come VariLite, Selecon e Strand Lighting e un’interessante player video prodotto da Aviary.

Magpi-web

Aviary magpi

Di particolare interesse la serie di player magpi dell’azienda Aviary, appartenente al gruppo Green Hippo, ideale per musei o parchi divertimento e caratterizzati dalla loro compattezza e dalla presenza 4 canali fullHD o 7 canali standard con la particolarità di contenere al suo interno un media server che permette la manipolazione dell’immagine direttamente in fase di proiezione.

Q-SYS è un sistema digitale integrato con matrici programmabili, utilizzato come controllo e distribuzione audio digitale con percentuali di guasti e malfunzionamenti quasi nulli, in parchi divertimenti come Gardaland, Mirabilandia e Val Montone oltre ad installazioni presso il Duomo di Milano o la Pontificia Università di bioetica di Roma. Ha avuto un ottimo riscontro nelle installazioni dedicate su navi o ospedali per la gestione dei sistemi di emergenza ed evacuazione o collegato agli elimina code.

L’unità centrale di Q-SYS è in grado sia di provvedere autonomamente alla chiamata dell’assistenza in caso di guasto oltre a permettere la gestione da remoto. Inoltre può utilizzare una grande quantità di dispositivi esterni  come touchscreen con standard CRESTON o AMX, dispositivi tablet e qualsiasi periferica in grado di ricevere ed inviare segnali.

Info: Audiolink

BENQ

Nello stand BENQ abbiamo incontrato Monica Bua, National Key Account BenQ Italia che ci ha presentato alcune novità proposte da BENQ per quanto riguarda large format display e videoproiettori.

BENQ ha presentato il nuovo large format display da 50 pollici con cornice da 1cm, nato per il mercato del digital signage con possibilità di connessione tramite una chiavetta USB e dotato di MediaPlayer interno. L’assenza di brand sulla parte frontale lo rende ideale per l’uso pubblico e i bordi sottili ne rendono possibile l’utilizzo per creare videowall dal prezzo contenuto.

PH460 è invece un vero e proprio videowall estremamente luminoso (700 nits) con una cornice da 5,4 mm come somma dei due lati, che lo rende tra i  più sottili videowall presenti sul mercato. E’ possibile creare combinazioni fino ad un massimo di 10×10 display in modalità OSD ed è dotato di connessione digitale DVI daisy chain.

narrow_ph460

Rappresentazione della cornice estremamente sottile del PH460

Per quanto riguarda i videoproiettori, BENQ offre 7 nuovi prodotti per il mercato professionale con ottica intercambiabile e compatibile con le ottiche pre-esistenti di altri produttori di proiettori mono chip DLP. E’ dotato di un ingresso HDBase-T, capacità di proiezione a 360° e funzione Lens Memory.

Ha una risoluzione WUXGA 1920×1200 con due differenti ruote colori in dotazione con il prodotto: una ruota standard con 6 segmenti più segmento bianco e una ruota colori con segmento cyano per permettere di proiettare immagini più luminosa o più contrastate e sature di colori.

Info: BENQ

Comm-Tec

Stefano Capitani, CEO di Comm-Tec Italia ci espone il player ONELAN per la gestione di contenuti 4K e delle transizioni attraverso un sistema multi ingresso su multi uscita. All’interno dello stand era presente un videowall 2×2 e un LEDWall gestiti entrambi da un rack con un MediaServer 7ThSense, pilotato dalla matrice CORIOmaster che acquisisce tutte le sorgenti e le dispone nelle uscite 4K sia verso il VideoWall che per il LEDWall.

 NTB-4K-1000

NTB-4K-1000

Mediante interfaccia su iPad, mediante un apposito sistema di controllo, è possibile gestire le varie transazioni tra vari scenari precedentemente creati mantenendo la qualità del segnale 4K sulle singole finestre. Dall’iPad è possibile selezionare ed inviare su diversi schermi diversi sorgenti provenienti dal player ONELAN o dal MediaServer 7Thsense.

Presente nello stand anche Lucasz Gorasinski di ONELAN ci ha descritto nel dettaglio le qualità del player ONELAN Net Top Box, in grado di riprodurre contenuti 4K a 60 frame in modalità multizona e con interfaccia utente completamente basata su web browser. E’ un sistema estremamente scalabile, in cui è possibile gestire videowall non solo con sorgenti 4K ma anche tramite l’utilizzo di tablet Android e altri player 4K. ONELAN offre sistemi di monitoring per digital signage, con hardware basato su piattaforma Linux e software onboard, ed un sistema di gestione dei contenuti (CMS) in grado di gestire molteplici formati e sorgenti.

Info: Comm-Tec

EPSON

Carla Conca, Business Managing Director di EPSON Italia racconta come EPSON ha deciso di focalizzare l’attenzione su due soluzioni per il digital signage. La scelta è stata di esporre una applicazione integrata tipo, anzichè puntare sull’esposizione dei prodotti e delle soluzioni, così da rendere il contenuto più interessante per i visitatori.

IMG_1112All’interno dello stand era possibile assistere ad un videomapping creato da due proiettori a tiro ultra corto per le immagini di ambiente e da un’altro proiettore per i messaggi sui cubi.

Isacco Petrucci, Category Manager e Market Development della Visual Instrument Division di Epson ha descritto le particolarità dei nuovi videoproiettori interattivi con mini-pc integrato che rende la soluzione autonoma rimanendo comunque aperta ad altri utilizzi come collegamento a pc esterni, videoconferenza o condivisione dei contenuti in rete.

Questo sistema è in grado di sostituire le lavagne a fogli mobili con uno strumento simile ma completamente digitale. Il modello esposto, EB-1430wi è dotato di unità di controllo, fornita a corredo di questa soluzione, con all’interno porte usb, accessibili in modo interattivo, permettendo all’utente di modificare contenuti, stamparli, salvarli o inviarli via mail.

E’ possibile inoltre settare la condivisione di un contenuto su tre livelli: modalità presentazione dove è possibile solamente assistere senza poter modificare i contenuti,  modalità dibattito in cui è possibile assistere ad una presentazione e realizzare delle annotazioni e modalità collaborazione che permette anche di aggiungere modificare o eliminare elementi. Il tutto avviene via web browsing, senza l’ausilio di software aggiuntivi e da qualsiasi postazione, purchè sia collegata alla rete del proiettore.

Info: Epson

Mediacom Digital Evolution

Nello stand Mediacom Digital Evolution abbiamo avuto il piacere di conoscere Giovanni Silanos, Sales Manager dell’azienda

1552-864x520-cs-cic_7

CIC di Algeri

Mediacom Digital Evolution è un system integrator nel settore audio video, broadcast, corporate, entertainment e health care. L’azienda si è sviluppata nel mercato televisivo, negli anni si è spinta verso mercati diversificati che richiedono soluzioni integrate di audio video e automazione. Cinque anni fa, grazie alla collaborazione con importanti studi di architettura e di progettazione ingegneristica, ha realizzato grandi opere internazionali soprattutto nell’area del Nord Africa.

Il primo di questi progetti verrà inaugurato alla fine del 2015 e riguarda la realizzazione del Centro Congressi Internazionale di Algeri (CIC). L’estensione del business anche in altri Paesi ha permesso all’azienda di consolidare le attività in Italia, investendo su nuove professionalità da inserire nelle sedi di Bolzano, Milano, Padova e Roma. Per il CIC, ad oggi il più grande Centro Congressi Internazionale del Nord Africa, Mediacom Digital Evolution, si è occupata della progettazione e sta procedendo all’installazione dell’infrastruttura audio e video in alta definizione.

A seguito di questo successo, Mediacom Digital Evolution sta realizzando La Grande Moschea di Algeri, la fornitura di soluzioni di IP TV e digital signage per alcune importanti catene alberghiere e il Teatro Zenith Constantine nella città di Costantine che verrà poi replicato su altri siti.

Mediacom Digital Evolution si propone agli studi di architettura e progettazione come partner tecnologico per lo sviluppo di soluzioni integrate nel mondo della comunicazione globale, garantendo professionalità di alto profilo e tecnologie all’avanguardia

Info: Mediacom Digital Evolution

Vai alla barra degli strumenti