Riedel @ISE2018 | Le novità dei sistemi Bolero, MultiViewer e MicroN

Riedel espone per la prima volta ad Amsterdam il sistema intercom wireless di nuova generazione Bolero, di cui abbiamo avuto modo di assistere al lancio ufficiale durante lo scorso ProLight+Sound di Francoforte.

Si tratta di un beltpack wireless in grado di offrire nuove feature che permettono l’utilizzo in tre diverse modalità: wireless beltpackwireless keypanel, e two-way radio. Tra le novità l’Advanced DECT Receiver (ADR), l’aggiunta del sistema NSC (near-field communication) e la possibilità di gestire il beltback in modalità “Touch&Go”. Bolero lavora su rete IP AES67 standard attraverso le antenne de-centralizzate che si connettono agli switch AES67 e alle device Artist dotate di schede client AES67. Ciò fornisce un ecosistema intercom point-to-point completamente integrato con funzionalità roaming. Inoltre di recente Bolero ha ottenuto l’autorizzazione da parte di FCC (Federal Comunications Commission) per operare con devices che lavorano all’interno della banda 600 MHz.

MediorNet MultiViewer, basata sull’hardware MediorNet MicroN e perfettamente integrabile all’interno del network MediorNet.

Ogni singolo MediorNet MultiViewer può accedere a qualunque input MediorNet e processare fino a 18 segnali. Questi segnali possono essere visualizzati in modo flessibile su uno schermo o indirizzati all’interno del sistema MediorNet. La device MultiViewer device fornisce inoltre ulteriori opzioni di connettività e una toolbox ricca di strumenti semplici da utilizzare, come lo scaling, il posizionamento, la possibilità di incorporate oggetti grafici (come logo o immagini di background), e alcuni “widgets” speciali come display under-monitor, visualizzazione dei livelli audio, e diversi clock o contatori. Il risultato: un notevole risparmio in termini di utilizzo di router aggiuntivi e cablaggi vari.

Sempre a proposito di App, Riedel estende ulteriormente le possibilità di MediorNet MicroN con l’introduzione del software MicroN IP. La nuova interfaccia di fatto crea un collegamento tra i sistemi MediorNet e la rete IP grazie alla presenza del protocollo SMPTE ST 2110/AES67-compliant per i segnali video e audio come SDI e MADI. In combinazione con le feature già presenti — inclusi l’embedding e de-embedding, frame sync, sample rate conversion, delay audio/video, routing di segnale, e display — l’App MicroN IP trasforma la device in un tool di conversione per le interfacce IP che lo necessitano. Allo stesso tempo, la device può essere collegata via rete con altri produtti MediorNet. MicroN IP comprende un range di applicazioni che vanno dallo stand-alone, SDI-to-IP converter, fino ad un sistema “fully networked”.

Info: Riedel

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti