Pillole di Educational, videomapping con Resolume Arena 6 e 7

Continua l’appuntamento di Audio Effetti con le sue pillole di Educational. Questa volta si parla delle 3 funzioni del software Resolume Arena 6, ovvero:

  1. Gestire contenuti video in tempo reale – È sufficiente caricarli sull’interfaccia grafica e premere play, ciò fa capire quanto essa sia intuitiva. Il linguaggio utilizzato dal software, infatti, è quello comunemente usato da chi ha un minimo di knowledge o interesse sull’argomento. Diventa uno strumento potentissimo per la creatività di chi è già un professionista, infatti Arena 6 permette la gestione nel dettaglio di tutti i parametri che incidono sulla gestione di un contenuto: size, loop mode, intensity, scaling, triggering, transport, speed, transition e tutto ciò che può servire ad un VJ o a chi si occupa di mixing video. Il suo sistema di effettistica non ha rivali, si possono applicare effetti per modificare il proprio contenuto fino a mutarne completamente il look, le combinazioni sono virtualmente illimitate. Aggiunto l’effetto “slice transform” che permette un surface routing velocissimo.
  2. Projection mapping – Arena 6 adatta la proiezione a qualsiasi tipo di superficie, anche la più irregolare e complessa col suo avanzato sistema di warping. E’ possibile effettuare degli edge blending, per chi ha la necessità di creare uno schermo unico con più videoproiettori, cropping e tutto ciò che riguarda il videomapping. Arena 6 può inoltre essere utilizzato da chi utilizza LED screen, per gestire lo smistamento dei contenuti in più schermi, per creare un picture in picture, per lo scaling e per utilizzare uno o più LED screen in maniera creativa, adattando il video a qualsiasi forma si voglia dare ai propri schermi.
  3. Pixel mapping – È possibile gestire i LED pixel di qualsiasi fixture che riceva artnet o DMX, semplicemente creando una matrice, disponendo le fixture al suo interno così come nella realtà ed utilizzando visual o effetti interni per animare tutto ciò che possiede dei pixel. Non ci sono limiti di universi, Arena controlla 256 universi per ogni indirizzo IP.

Inoltre, Carmine Pirozzi Product Specialist Resolume, ci spiega altre funzioni del software, come:

  • Remote control – Arena può essere controllato tramite keyboard, MIDI controller, DMX/artnet console e perfino tramite OSC.
  • Live camera & capture device – E’ possibile acquisire dalla più semplice webcam plug and play alla camera hi-end, il risultato può essere gestito come contenuto all’interno del proprio mix. Aggiunto native support per Blackmagic, AJA e datapath.
  • Text animator – È possibile creare ed animare testi da gestire come tutti gli altri contenuti ed applicarli al mix.
  • Shortcut system – Tra le novità, è possibile mappare qualsiasi sistema di controllo, compresa la tastiera del computer in maniera semplice ed intuitiva.
  • DXV 3 codec – Questo tipo di codec, che utilizza la scheda video, permette di mixare più contenuti su più layer contestualmente, conservando la più alta performance possibile e riducendo al minimo la perdità di qualità.
  • Interazione con altri software – Tramite syphon/spout è possibile condividere visual in real time tra Resolume ed altre applicazioni sullo stesso computer. Tramite NDI NewTek, è possibile inviare o ricevere video tramite network.
  • Attivazione licenza – La licenza di Arena 6 è un serial code che deve essere attivato dal software. E’ possibile attivare e disattivare la licenza per spostarla su altri computer. Una licenza di Arena 6 ne prevede un’altra di back-up. Ciò vuol dire che lo stesso serial-code può essere attivato su 2 computer simultaneamente. È possibile anche acquistare una licenza multi-seat, ovvero un unico seriale attivabile su un numero N di macchine, in base alle proprie esigenze d’acquisto. Se si acquistano, ad esempio, 3 licenze, bisogna considerarne +1 di back up.

Infine, Resolume ha recentemente rilasciato una nuova versione dei software Avenue 7 ed Arena 7, nell’ottica di rivoluzionare il concept dei software nel prossimo futuro e qui sotto riassumiamo le principali novità.

USB dongle: adesso è possibile registrare il proprio codice di licenza su una USB pen Resolume, acquistabile presso Audio Effetti. Dopo la registrazione, è sufficiente che l’utente inserisca la dongle in qualsiasi computer su cui è installato Avenue 7 o Arena 7 e il software diventa operativo a tutti gli effetti.

Undo & Redo: sono stati inseriti gli shortcuts CTRL+Z e CTRL+SHIFT+Z, in questo modo sarà possibile recuperare lo status precedentemente creato, in caso di errori.

Color Eye Dropper: È possibile catturare i colori in qualsiasi porzione dello schermo ed applicarli alla composition.

Multiple Midi Devices: possono ora coesistere contemporaneamente segnali midi provenienti da controllers diversi.

Autopilot loop: permette di determinare il numero di ripetizioni del loop.

Effect generator: sono stati implementati nuovi effetti come Metabals, Sine Wave e Spiral.

Per effettuare l’upgrade dalla versione 6 alla 7 è possibile contattare Audio Effetti. Se la versione 6 è stata acquistata dopo il 01/06/2019 l’upgrade è gratuito e nei 12 mesi successivi all’acquisto di Resolume 7, gli update saranno free.

Info: ResolumeAudio Effetti (distrib.)

Vai alla barra degli strumenti