Q-SYS per Linked In, ovvero come realizzare un social media space a 360 gradi

LinkedIn è un social network professionale che ben tutti conosciamo, utilizzato da oltre 500 milioni di persone nel mondo ed è dotato di quattro sedi in California, ognuna dotata di ampi spazi per riunioni polifunzionali, con la necessità di ottenere una comunicazione impeccabile a prescindere dai formati utilizzati, che si occupasse anche dei controlli remoti.

Il system integrator David Carroll Associates (DCA) è stato incaricato di progettare un sistema completo in grado di gestire la conversione tra tutti i vari formati audio analogici, AES, Dante e AES67  e che potesse assicurare una comunicazione audio efficiente ed intelligibile anche nelle ampie sale dell’azienda, gravate da riverberi affatto trascurabili.

Il sistema doveva esser facile da utilizzare anche per il personale di Linked In e doveva essere aperto a standard futuri e ad eventuali espansioni e la scelta è caduta sulla piattaforma Q-Sys di QSC, ponte ideale tra le varie tecnologie.

DCA e LinkedIn hanno deciso di implementare Q-SYS nella sede di San Francisco, nel Campus di Middlefield a Mountain View, e nel Maude Campus a Sunnyvale, predisponendo l’installazione nella quarta sede di Pastoria Avenue, prevista a breve termine, tutte equipaggiate da un processore Core 500i e interconnesse con lo standard AE67.

La sede di San Francisco è quella dotata di più infrastrutture tecnologiche multimediali, come un sistema di videoconferenza Cisco, numerosi radiomicrofoni con interfaccia Dante e una console Yamaha CL3, con un evidente diversità di protocolli di trasmissione del segnale, velocemente interfacciati alla piattaforma Q-Sys grazie alle schede plug-in installabili sui processori Core.

Un’altra sfida da affrontare ha riguardato l’intelligibilità delle comunicazioni: realizzare una comunicazione bidirezionale di base è una cosa, ma assicurare che il tutto permetta discussioni chiare senza disturbi è un’altra faccenda, sopratutto nel caso di Linked In, con grandi sale riunioni molto riverberanti.

La soluzione è venuta dal Acoustic Echo Cancelling nativo di QSC, giunto alla terza generazione, che provvede a processare i flussi audio da dodici laptop, i cui segnali vengono inviati al sistema di diffusione sonora e al sistema di videoconferenza.

“Abbiamo testato i sistemi AEC di tutti i principali produttori che utilizzano la tecnologia DSP “, ha spiegato David Carroll “ e abbiamo notato che il sistema Q-SYS offre una risposta molto naturale e priva di interruzioni indesiderate”.

LinkedIn sta riducendo significativamente i costi operativi stimolando la creazione di standard interni per la comunicazione tra le varie sedi  e l’installazione di Q-Sys è a prova di futuro.

“Poiché si tratta di una piattaforma software Q-SYS offre la possibilità di fare ciò che vuoi, ogni volta che ne hai bisogno “, afferma Gary Schneider di Linked In. “Siamo soddisfatti dei risultati fino ad oggi ottenuti e DCA ha fatto un lavoro fantastico per ottimizzare l’uso di Q-SYS. “

Info: QSCExhibo (distributore)

Vai alla barra degli strumenti