50.000 Lumen e 4K, il videoproiettore Panasonic più piccolo al mondo

Vi segnaliamo il lancio da parte di Panasonic del nuovo videoproiettore laser PT-RQ50K, il più piccolo al mondo con una luminosità pari a 50.000 lumen e risoluzione 4K nativa. Progettato per il mercato del noleggio, dello staging e per i parchi tematici, dove una configurazione rapida e un’elevata affidabilità sono indispensabili, il PT-RQ50K è un proiettore laser a 3 chip DLP a corpo unico caratterizzato da una qualità dell’immagine rivoluzionaria, rapide funzionalità di configurazione e da un livello di resilienza ai vertici del settore.

Grazie ad un’avanzata risoluzione 4K nativa a 50.000 lumen con tecnologia laser-fosforo con rosso e blu separati, il proiettore permette una riproduzione del colore nitida e potente. Inoltre, l’aggiunta della tecnologia a laser rosso migliora la gamma cromatica, producendo immagini più prossime allo standard Rec. 2020 e alla specifica del colore SMPTE2120.

Il PT-RQ50K raggiunge la metà delle dimensioni (meno di 370l) e del peso (meno di 130 kg) dei proiettori concorrenti e non richiede ulteriori raffreddatori esterni o rack laser, riducendo in questo modo i tempi e i costi di trasporto e di installazione. Maniglie ergonomiche e occhielli incorporati consentono di spostare ed installare facilmente il dispositivo, senza dover noleggiare un telaio.

Anche i tempi di movimentazione, cablaggio e configurazione si riducono, dal momento che un singolo proiettore PT-RQ50K può svolgere il lavoro di due proiettori da 30.000 lumen, andando quindi anche a limitare drasticamente il numero di proiettori richiesti per le installazioni più complesse. Per la prima volta, sul dispositivo è preinstallato il software Geometry Manager Pro di Panasonic, il che rende superfluo installare funzionalità quali la regolazione geometrica, l’Edge Blending, la corrispondenza colori, il controllo della luminosità e la mascheratura.

Nel dispositivo è anche incluso un piccolo schermo LCD che, insieme alle porte di ingresso, agevola la configurazione e visualizza informazioni sullo stato e i messaggi di errore. Grazie alla nuova funzione di anteprima remota, gli installatori possono connettere il PC al proiettore mediante un cavo LAN, in modo da esaminare il contenuto in remoto mentre l’otturatore è ancora in posizione OFF. Inoltre, il dispositivo è compatibile con l’app Smart PJ Control di Panasonic, oggi potenziata, che consente agli installatori di mettere a fuoco direttamente dallo smartphone gli schermi distanti.

Già primo produttore di un sistema di raffreddamento senza filtro per un proiettore laser a 3 chip DLP, Panasonic ha ottimizzato ulteriormente le sue soluzioni con il design del PT-RQ50K. Infatti, l’unità laser del nuovo proiettore è schermata, in modo da evitare la penetrazione della polvere in un componente interno fondamentale come il motore ottico. Per garantire un raffreddamento efficace e il funzionamento continuo, il dispositivo include anche un innovativo radiatore senza lamelle. Nel caso di un’interruzione di segnale, il proiettore passa automaticamente, entro 0,3 secondi, a un segnale di ingresso di riserva. I sistemi di failover nel dispositivo garantiscono l’output anche in caso di guasto della sorgente di luce.

Sin dal momento del lancio, il PT-RQ50K è supportato da una nuova linea completa di obiettivi, progettati appositamente per il proiettore, con rapporti di proiezione variabili da 1,13 a 7,69.

Info: Panasonic

Vai alla barra degli strumenti