Lindy @ISE2020

Lo stand di Lindy riesce a distinguersi sempre dalla massa. Abbiamo incontrato Elia Lupi, Head of Global Sales di Lindy, che ci ha illustrato le ultime novità, presentate proprio in occasione di ISE 2020.

Abbiamo iniziato dalla nuova matrice AV modulare HDMI & HDBaseT. La matrice è uno switch configurabile e flessibile, composto da un’unità principale dotata di 12 slot e che quindi permette, in ingresso ed uscita, una serie di schede acquistabili separatamente. Inoltre supporta contenuti AV ad alta risoluzione con una velocità di trasmissione dati fino a 18 Gbps.

Grazie alle schede HDMI in ingresso e uscita, è possibile commutare segnali Full 18G con risoluzioni fino a 4096×[email protected] 4:4:4 8Bit.

Le schede HDBaseT supportano invece risoluzioni a 10.2G fino a 4096×[email protected] 4:2:0 8Bit o 4096×[email protected] 4:4:4 8Bit.

Quest’ultima proposta di Lindy, nell’ambito delle matrici modulari, è rivolta ad una vasta gamma di utenti nei settori dell’AV professionale, del montaggio video, degli studi televisivi, ma anche della video sorveglian

za e dell’intrattenimento in locali pubblici, fino alle applicazioni digital signage o Smart Home.

Per quanto riguarda l’audio, le possibilità offerte da questa matrice sono due: l’utilizzo standard del flusso HDMI/HDBaseT oppure la gestione di segnali audio separati, che vengono poi integrati nel flusso AV della scheda di ingresso.

All’interno dello stand era inoltre esposto, come giustamente scherzava Elia Lupi, il “dietro le quinte” dell’installazione del sistema AV dello stand, tradotto meglio attraverso il loro motto “It’s all about the things you don’t see” (foto a destra).

Con l’aiuto di una grafica azzeccata, erano disposti gli switcher, scaler e matrici video, collegati direttamente al loro sistema di LEDWall in esposizione.

All’interno del sistema compariva la nuova matrice 8×8 seamless in grado di trattare segnali fino a risoluzione 4K UHD (3840×[email protected]) e di collegare tra loro un numero di uscite selezionabili a piacere, che possono anche essere indirizzate a una installazione videowall come immagini parziali.

E’ infatti possibile “disegnare” fino a due videowall grazie alle 8 uscite disponibili.

I segnali audio possono essere integrati o gestiti separatamente, per ogni ingresso e uscita. Il sistema è configurato e amministrato via IP, tramite software o con WebGUI in cui tutte le impostazioni possono essere definite in dettaglio.

Era esposta, infine, una soluzione presentation AV 4K per l’educational, composto da un ricevitore, un pannello di connessione ed un quadro di comando, comunicanti tra loro tramite cavo di rete.

Uno switch AV 4K dotato di tre ingressi, con supporto di risoluzioni fino a 4K UHD su distanze fino a 40 metri e 1920×[email protected] fino a 70 metri. Inoltre, grazie al supporto delle codifiche HDCP 2.2 e 1.4, è possibile trasmettere anche contenuti protetti.

Uno dei principali pregi di questo sistema è la facilità di gestione delle presentazioni. Si tratta, infatti, di una soluzione adatta a piccole e medie installazioni, per esempio sale convegni e sale conferenze all’interno di aziende, oppure aule di formazione e ambienti scolastici.

Info: Lindy

Vai alla barra degli strumenti