Lewitt presenta RAY, il primo microfono a condensatore con tecnologia AURA

RAY è il primo microfono a condensatore di Lewitt ad utilizzare la tecnologia basata su sensori AURA che misura la distanza dalla sorgente al microfono, adattando i livelli e il tono in tempo reale.

AURA, esclusivo di Lewitt, è un sensore in grado di leggere in ogni momento la distanza della sorgente e le variazioni di intensità della sorgente sul microfono e adattarne il guadagno in modo da ottenere in maniera del tutto automatica e trasparente un segnale sempre stabile e costante allo stesso livello compensando con un algoritmo l’eventuale caduta o aumento improvviso (classico esempio una persona che parla al microfono, muovendosi. Varia il segnale e si percepisce aumento o diminuzione di volume. AURA compensa e lo tiene costante. Ma non finisce qui, perché attraverso la funzione “MUTE” è possibile anche scegliere se, dopo una certa distanza, il microfono si muta da solo. Con AURA in modalità “ON” non è quindi più necessario adattarsi al microfono ma è il microfono stesso che si adatta a te.

Caratteristiche tecniche:

  • Capsula da studio a condensatore da 1 pollice
  • Diagramma polare cardioide
  • 8 dB(A) di auto-rumore
  • SPL massimo di 131 dBSPL
  • Connettore XLR a 3 pin placcato in oro
  • Percorso del segnale 100% analogico

Info: frenexport.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti