Le aziende del settore pubblico e il multicloud

Nutanix annuncia i risultati del suo report annuale Enterprise Cloud Index, che valuta i piani relativi all’adozione del cloud nel settore pubblico. La ricerca mostra che sempre più organizzazioni del settore pubblico hanno adottato il multicloud come modello operativo IT primario, con una previsione di raddoppio dal 39% al 67% nei prossimi tre anni.



Il multicloud è sempre più diffuso ed oggi è la principale architettura IT in uso a livello mondiale, sia nel settore privato che in quello pubblico. Inoltre, il sotto-settore dell’istruzione pubblica vanta un livello di adozione (69%) doppio rispetto alla media globale. Tuttavia, la complessità della gestione dei vari cloud rimane una sfida importante, con l’85% delle organizzazioni del settore pubblico che afferma che una gestione semplificata di cloud diversi è fondamentale per operare con successo. Per affrontare le sfide principali relative a costi, sicurezza, interoperabilità e integrazione dei dati, il 75% delle organizzazioni intervistate concorda sul fatto che un modello multicloud ibrido, ovvero un modello operativo IT con più cloud sia privati che pubblici che garantisca la massima interoperabilità, sia l’ideale.

“L’evoluzione verso un’infrastruttura IT multicloud che abbracci diversi cloud privati e pubblici è ormai una realtà in tutto il mondo, ed il settore pubblico è in ottima posizione”, ha affermato Chip George, Vice President of Public Sector di Nutanix. “Per adottare con successo una strategia multicloud ed estendere le funzionalità dal core all’edge è necessario focalizzarsi sulla sicurezza intrinseca della piattaforma. Le organizzazioni del settore pubblico devono guardare a soluzioni per l’hybrid multicloud che soddisfino i requisiti di sicurezza, offrendo al contempo visibilità, facilità di gestione e applicazione coerente delle policy oltre a un attento controllo dei costi tra i diversi ambienti”.

Di seguito i principali risultati del report:

  • Le organizzazioni del settore pubblico devono affrontare diverse sfide legate al multicloud, tra cui la protezione dei dati su più cloud (49%), la mobilità delle applicazioni (47%), la sicurezza (46%) e la gestione dei costi (45%). 
  • Sebbene il 75% delle organizzazioni del settore pubblico abbia spostato una o più applicazioni in un nuovo ambiente IT nell’ultimo anno, è una percentuale ben al di sotto della media dei diversi settori (91%). 
  • Le priorità IT del settore pubblico per i prossimi 12-18 mesi includono il miglioramento del livello di sicurezza (46%), lo storage (41%), l’implementazione del 5G (39%) e il miglioramento della gestione multicloud (39%). 

Info: www.nutanix.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti