Kramer presenta il nuovo SummitView™

Il problema che sempre più spesso gli installatori debbono fronteggiare è riuscire a proporre al proprio cliente un sistema integrato che sia completo, flessibile, semplice da programmare e da utilizzare, esteticamente attraente ed ovviamente economico, senza contare i problemi che si incontrano in fase di installazione, quando i cavi non passano in canalina o quando ci si rende conto che lo spazio a disposizione è ridotto al minimo.


SummitView™ è la risposta a tutte queste esigenze: una soluzione specifica per installatori e system integrator sviluppata appositamente per sale riunioni medio/piccole, sale consiliari e aule didattiche, ovverosia ovunque la necessità sia quella di commutare 2/3 pc ed al massimo 2 sorgenti video tradizionali (tipicamente una telecamera CV ed un lettore DVD), con un minimo di controllo domotico, un ingresso per un eventuale microfono e nessuna necessità di scaling. Per ottenere il miglior fit-to-screen viene sfruttata la funzione di autosetup del proiettore portando le informazioni DDC allo switcher via CAT5. Il prodotto vuole essere una alternativa più economica ai classici presentation switcher che sono una soluzione certamente più elegante e prestazionale ma che portano anche ad un aggravio dei costi non trascurabile e lasciano in questo modo lo spazio per delle soluzioni “fai da te” che molto spesso sono poco affidabili e di difficile utilizzo.


Per portare i segnali allo switcher si utilizza la tecnologia Twisted Pair per mezzo di trasmettitori da incasso, che accettano vari tipi di segnale e li trasmettono su cavo CAT5 STP allo switcher, che a sua volta può controllare il sistema di visualizzazione (sia esso un proiettore o un display) via RS-232 o IR. Lo switcher SV-551 possiede anche dei relé interni per controllare eventuali schermi o apparati presenti nella sala, oltre a due uscite audio: una preamplificata 2x10W ed una di linea per servire un amplificatore esterno. Naturalmente è possibile sfruttare un ingresso audio aggiuntivo utile in caso di presenza di un microfono, ad esempio.

La filosofia che Kramer Electronics ha seguito nella progettazione del SummitView™ può essere ricondotta alla parola “semplificazione”. Sii può cablare tutta la sala utilizzando solo cavi CAT5 STP per la trasmissione dell’audio/video dai moduli a parete allo switcher e dei semplici cavi audio stereo per la connessione con i pannelli di controllo. Non sono necessarie ulteriori connessioni e non è richiesta alimentazione per i moduli a parete: lo switcher SV-551 alimenta tutti i moduli da parete. Viene sfruttata la tecnologia Power Connect™ per i TX su cavo CAT5 e la connessione K-Net™ per i moduli di controllo, il tutto per ottenere la massima snellezza e semplicità di cablaggio.

SummitView™ verrà proposto in due KIT all-inclusive: uno essenziale, comprendente tutto quanto è strettamente necessario per effettuare l’installazione minima, a partire dallo Switcher per arrivare fino ai cavi, ed uno standard che comprende anche le staffe universali per l’installazione a soffitto del proiettore e dell’SV-551.

Il cliente-tipo può essere tanto il system integrator di alto livello che cerca un’alternativa economica alle tradizionali centrali di controllo domotico quanto l’installatore che cerca un prodotto all-in-one che lo liberi dalla problematica di doversi oogni volta “inventare” l’impianto.

Info: www.krameritalia.com