Live Streaming | Cos’è e come funziona? Guida completa di Datavideo

Questo articolo è dedicato al mezzo di comunicazione con la più rapida crescita e sviluppo nel mondo: il live streaming. Per riassumere in modo esaustivo le basi necessarie ad un live streaming professionale, Datavideo, brand distribuito da Audio Effetti, ha redatto questa interessante guida completa, suddivisa in tre “puntate” di sicuro interesse per i professionisti.

Quando si parla di streaming AV non si può non conoscere ed apprezzare la potenza e i vantaggi, alla portata di tutti, di piattaforme come Netflix, YouTube ed altre importanti realtà. 

Ma che dire dello streaming in diretta?

Milioni di persone stanno scoprendo i benefici dello streaming di un evento live attraverso svariati sistemi e piattaforme. Tuttavia, la sua industria è ancora nelle prime fasi di sviluppo, il che offre grandi opportunità a coloro che vogliono raggiungere un determinato pubblico.

Questo documento è stato redatto per rispondere ad alcune domande di base sullo streaming e più specificamente, sullo streaming in diretta, che non è difficile da comprendere, ma richiede più passaggi ed attenzioni rispetto al semplice caricamento di un video esistente. Attraverso altri due capitoli, oltre a questo, verranno illustrate le basi del live streaming che si applicano alla maggiore parte delle applicazioni e dei sistemi più diffusi.

Vi ricordiamo che Datavideo fornisce strumenti completi per la produzione di video in diretta e per lo streaming, il cui utilizzo verrà consigliato nelle varie puntate; tuttavia, non è necessario possedere prodotti Datavideo per apprezzare i contenuti inclusi in questa guida.

Detto questo, iniziamo il percorso ponendoci una semplice domanda: “perché Stream?”

La diretta streaming è sicuramente un modo economico per condividere contenuti con un vasto pubblico, essendo immediata, interattiva e molto coinvolgente per gli utenti. Proprio per il suo alto tasso di coinvolgimento, lo streaming è diventato la norma per molte applicazioni di produzione dal vivo. Non esiste, infatti, un altro tipo di strategia o strumento di marketing che permetta un livello di interazione così alto.

Che siate un’azienda, un privato o anche una comunità, i modi per utilizzare proficuamente il live streaming sono molti:

  • offrire corsi di formazione in diretta;
  • promuovere e/o vendere prodotti, servizi, eventi;
  • organizzare training per lo sport, per lo sviluppo delle proprie prestazioni, per lo studio a distanza;
  • ospitare seminari web, incontri online;
  • organizzare meeting di lavoro;
  • trasmettere contenuti originali.

Ci sono molti vantaggi nello streaming di video in diretta, come:

  • Basso costo – 
Il costo è sempre un fattore determinante per la realizzazione di una produzione video. 
Sono ormai lontani i giorni in cui si trasmetteva un segnale attraverso il satellite o altri metodi di broadcast costosissimi e che risultavano fuori dal budget della maggior parte delle realtà che non fossero già delle emittenti. 
Oggi, chiunque abbia una telecamera, un encoder e una connessione internet può trasmettere la propria produzione. Questo permette, ad una piccola impresa, comunità, sistema accademico/educativo o piccolo comune, di trasmettere al proprio pubblico con un investimento molto contenuto. Nell’ultimo decennio, gli stessi strumenti di produzione come telecamere, switcher, encoder e piattaforme di streaming sono diminuiti drasticamente di costo, permettendo ai produttori di creare contenuti sempre più professionali a un costo molto conveniente.
  • L’impegno del pubblico – Lo streaming video in diretta coinvolge il vostro pubblico, rende popolare il vostro brand e incoraggia i clienti, più o meno fedeli, ad ascoltare il vostro messaggio e ad interagire con la vostra trasmissione in diretta.
  • Meno tempo per produrreVideo On Demand (VOD) – Avere tutti gli strumenti giusti per fare una produzione live vi permetterà di evitare lunghi tempi di post-produzione. La registrazione di una produzione video dal vivo con grafica, il cambio di angolazioni della telecamera e il mixaggio dell’audio forniscono ottimi risultati e il contenuto può essere visualizzato post evento on demand.

Cos’è lo streaming? Come posso iniziare?

Streaming significa guardare un video in tempo reale da un flusso continuo di dati provenienti da un server. Come funziona? È semplice. Si prende un segnale video da una telecamera e l’audio da un mixer e si confluisce il tutto in un encoder. L’encoder converte il segnale in un formato compresso (ad es. H.264 o H.265) e, essendo direttamente connesso a internet, lo trasmette a una CDN (Content Delivery Network) o a una rete di distribuzione di contenuti. I CDN pubblici più comuni sono Facebook e YouTube, ma è anche possibile eseguire lo streaming da qualsiasi altra piattaforma pubblica o sicura.

Hardware vs Software Encoder

La differenza principale tra un codificatore hardware e uno software è che i codificatori hardware sono dispositivi costruiti appositamente con un’elaborazione dedicata come il Datavideo NVS-33, mentre un codificatore software è un programma come Wirecast od OBS (Open Broadcaster Software) che gira su una piattaforma informatica che utilizza la CPU (Central Processing Unit) per l’elaborazione dei dati del flusso.

Datavideo NVS-33

Vantaggi dell’utilizzo di un encoder hardware

A differenza dei computer, gli encoder hardware sono dedicati a svolgere un solo compito, che è quello di codificare il vostro video/audio. C’è molto meno rischio di freeze, glitch o crash durante la produzione con un codificatore hardware, mentre un software su computer è decisamente più soggetto a queste problematiche.

Inoltre, quando si utilizza un codificatore hardware, non ci si deve preoccupare dei limiti di utilizzo della CPU, della memoria e dei problemi di sicurezza della rete. La potenza di elaborazione dedicata che si trova nei codificatori hardware fornisce vantaggi rispetto a un codificatore software, in particolare
 per produzioni in streaming con più telecamere.

Vantaggi dell’utilizzo di un encoder software

Se si desidera un modo economico di trasmettere la produzione in streaming, l’utilizzo di un codificatore software è la soluzione ideale. OBS è un’applicazione open source ed è facile da usare. Il software open source fornisce aggiornamenti e miglioramenti da parte della comunità di utenti che possono espandere le funzionalità presenti nel codificatore. Se sei un podcaster o un DJ e vuoi trasmettere la tua sessione in streaming da una singola telecamera, l’utilizzo di un codificatore software potrebbe essere una soluzione economica e facile da usare.

Nelle prossime puntate:

(Le aziende e i prodotti menzionati sono i rispettivi proprietari dei loro marchi e non sono affiliati a Datavideo e ad Audio Effetti)

Info: DatavideoAudio Effetti (distrib.)

Vai alla barra degli strumenti