Gray Television impiega Sony Media Backbone HDXchange

Gray Television semplifica il proprio workflow di produzione di news con il sistema di gestione di contenuti in rete Media Backbone HDXchange di Sony. La tecnologia è stata installata e utilizzata la prima volta, per la messa in onda, presso KXII – la stazione Gray di Sherman, Texas – pianificando la distribuzione dei sistemi su altre stazioni del gruppo.

“Ci piace il modo in cui HDXchange si integra con i nostri sistemi XDCAM EX, l’editing Vegas, la gestione di contenuti, il sistema informatico newsroom, la riproduzione e l’archiviazione in un workflow di facile uso ed economicamente conveniente”, ha affermato James Ocon, Vice President of Technology di Gray Television. “Esso ha aiutato KXII ad aumentare l’efficienza e a risparmiare molto tempo nella newsroom, consentendo al team di ottenere una copertura migliore delle notizie dell’ultima ora e di aumentare il numero di storie raccontate.”

Secondo Gray e KXII, i team sono rimasti favorevolmente colpiti dalla funzionalità di “caricamento automatico” del sistema HDXchange, migliorando il processo di caricamento, collocando il materiale nel punto giusto e mettendolo a disposizione di chiunque abbia bisogno di utilizzarlo.

“Dobbiamo ridurre il maggior numero di passaggi possibile e fare in modo che i nostri contenuti giungano alle stazioni e vadano in onda nel modo più semplice possibile”, ha affermato Ocon. “Bisogna tenere presente che adesso siamo in concorrenza con un gran numero di video generati dagli utenti. Chiunque disponga di uno smartphone può inviare contenuti video. Questo è diventato la “normalità”. Tuttavia, dobbiamo comunque assicurarci che i nostri premiati giornalisti e redattori dispongano di strumenti in grado di farci distinguere tra la grande mole di contenuti che arrivano.”

Inoltre, KXII ha trovato il sistema HDXChange facile da usare, specialmente grazie all’integrazione diretta tramite la sua interfaccia MOS e il computer newsroom ENPS della stazione.

“I due estremi devono essere strettamente collegati”, ha affermato Ocon. “Bisogna evitare il formarsi di isole tecnologiche e ritengo che il gateway MOS costituisca un fattore fondamentale per consentire al sistema HDXChange di comunicare con il sistema newsroom.”

Inoltre, il sistema consente agli operatori di aggiungere metadati basati su clip e timecode, anche quando il materiale entra nel sistema. Questo semplifica l’identificazione e il passaggio ai punti chiave del video, migliorando ulteriormente il workflow.

“Anche se vogliamo promuovere innovazione e creatività nelle nostre stazioni”, ha affermato, “desideriamo comunque assicurarci di poter standardizzare molti dei nostri sistemi principali, come ad esempio l’acquisizione e la riproduzione. Inoltre, desideravamo utilizzare un modello di business che fosse più appropriato per il moderno ambiente di broadcast.”

Ha aggiunto che, per quanto riguarda i primi mesi di utilizzo del sistema HDXChange di Gray, “i resoconti che stiamo ricevendo da KXII sono esattamente quelli che ci aspettavamo.”

info: www.pro.sony.eu

Vai alla barra degli strumenti