Exhibo cambia musica, affidandosi a Toyota Material Handling Italia

Vi segnaliamo che Exhibo SpA, azienda che si colloca nel settore del audio professionale, dalla sua fondazione (1958) ad oggi, si affida a Toyota Material Handling Italia per impostare il progetto di cambiamento dell’intero sistema gestionale aziendale.

Exhibo ha sempre dimostrato un’indubbia capacità nella ricerca e nella selezione di prodotti che, supportati da un marketing effervescente e da un’estesa e capillare rete di vendita e di assistenza, avrebbero incontrato i favori degli Italiani, migliorandone la qualità della vita e, al contempo, permettendo ai rispettivi produttori di ottenere tassi di crescita di significativo rilievo.

Nel tempo l’Azienda ha acquisito sempre maggiori conoscenze tecnologiche ed evoluto la propria offerta verso soluzioni complete nel campo dell’amplificazione e della diffusione sonora, dell’acustica ambientale, dell’insonorizzazione, della comunicazione integrata e della sicurezza, ambiti in cui è oggi in grado di progettare soluzioni complete anche su misura e comunque sempre tali da soddisfare i requisiti dei clienti in termini di architettura aperta, scalabilità, modularità e, ovviamente, robustezza e qualità a tutto tondo.

Exhibo è così divenuta un partner particolarmente affidabile per un novero selezionatissimo di Aziende internazionali, che la vedono ormai come loro filiale, piuttosto che come il loro distributore esclusivo per l’Italia; parliamo di marchi blasonati come Sennheiser, Allen & Heath, Ecler, K-array, Panasonic, QSC.

Dal 2006 Exhibo ha sede a Vedano al Lambro in provincia di Monza e Brianza, nel cuore di un territorio produttivo dal quale è in grado di raggiungere ogni area del paese. Lo stabile offre circa 5.000 metri quadri di uffici, sale riunioni e sale dimostrative in cui è possibile toccare con mano i prodotti distribuiti. Nello stesso stabile è collocato il magazzino prodotti di circa 5.000 metri quadrati. Da qui partono i prodotti destinati ai clienti.

A fine 2019 Exhibo ha approcciato il Metodo Toyota (Toyota Way) nell’ambito di un progetto a lungo termine finalizzato al cambiamento dell’intero sistema gestionale aziendale.

Il Board dell’azienda ha ritenuto indispensabile procedere preliminarmente ad una completa revisione dei processi aziendali, finalizzata alla valutazione dell’opportunità di cambiamento dei sistemi gestionali ed alla eventuale realizzazione di un capitolato tecnico da utilizzare nella fase di Software Selection.

Toyota Logistics Solutions & Engineering Consulting, business unit di Toyota Material Handling Italia, ha affiancato l’azienda in questa fase preliminare, introducendo un approccio basato sull’organizzazione delle attività e sul metodo. Al progetto, insieme a Toyota, ha collaborato CONSIDI in qualità di partner esclusivo per l’Italia di Toyota Material Handling. CONSIDI è la società di consulenza direzionale e manageriale, leader in Italia nel campo dei servizi legati alla lean organization che dal 2009 è stata scelta come unica interlocutrice europea per il TPS (Toyota Production System).

L’organizzazione dei “Cantieri”, basata sulla definizione degli obiettivi e sulla costituzione di specifici gruppi di lavoro, con ruoli ben definiti e con rappresentanti di tutte le aree coinvolte, è stato il primo passo. La partecipazione estesa, attiva ed organizzata (definizione di un Gantt del cantiere e rigoroso rispetto delle attività programmate) ha permesso di fare emergere ogni dettaglio caratterizzante i processi aziendali. Le valutazioni oggettive dei dati raccolti durante le attività dei gruppi di lavoro hanno permesso di definire criticità, opportunità di miglioramento e di semplificazione.

Seguendo il metodo proposto da Toyota, Exhibo è riuscita a costruire la rappresentazione grafica dei processi (Swim Lane) definendo non solo i flussi nella sequenza temporale, ma anche le funzioni coinvolte. La condivisione di questi risultati con tutta l’azienda ha permesso di validare le attività svolte e di passare allo step successivo di software selection.

Basandosi sulle Swim Lane prodotte, Exhibo insieme a Toyota è passata alla redazione di un capitolato tecnico strutturato con una check list di 590 specifiche. Per ciascuna delle specifiche è stata richiesta la valutazione delle coperture funzionali così da esprimere in termini percentuali le coperture a standard, con personalizzazioni o con eventuali moduli esterni. Swim Lane e Check List sono stati utilizzati anche nelle successive fasi implementazione, setup e verifiche post go-live.

Luca Maragliano Caranza, Managing Director, ha fortemente voluto e promosso questa collaborazione per favorire risultati e benefici migliori, apportando allo stesso tempo un progresso aziendale tout court. Afferma che “L’approccio metodologico di Toyota Logistics Solutions ci ha aiutato a identificare opportunità di miglioramento in ambito Logistico, Distributivo e Organizzativo, grazie al loro supporto abbiamo iniziato ad individuare ed eliminare le prime interruzioni e lavorazioni non a valore aggiunto che penalizzano il processo. Dovremo lavorare ancora molto e far crescere i nostri collaboratori, culturalmente e mentalmente, questa attività dovrà quindi proseguire in modo organico per diventare parte integrante del nostro approccio al lavoro”.

Davide Frigo, IT Manager, ha con soddisfazione guidato l’iniziativa, grazie alla quale è stato possibile “oggettivare” le proposte delle Software House coinvolte e, conseguentemente di operare una scelta accurata. “Conoscere e comprendere il metodo Toyota è una opportunità dal grande potenziale. Chi riesce a coglierlo spesso cambia il punto di vista modificando in maniera spesso anche molto evidente ed eclatante il proprio modo di lavorare”.

Maurizio Lazzarin, Operation Manager, è stato fin da subito il primo e attivo sostenitore di Toyota Academy, riconoscendo in essa un’opportunità per acquisire nuove competenze utili e necessarie per l’applicazione di questa metodologia. “Aver fatto parte di un progetto di rinnovamento così epocale ha cambiato l’approccio di Exhibo di fronte alle sfide che oggi non rappresentano più problemi bensì opportunità, in un’ottica di problem-solving, semplificazione e ottimizzazione dei processi”.

Info: Exhibo

Vai alla barra degli strumenti