Tecnologie AV per il business corporate alla tappa di Torino dell’Exhibo Roadshow 2019

Martedì 12 marzo si è svolta a Torino la seconda tappa del Roadshow di Exhibo, nella cornice del Double Tree by Hilton Lingotto, e noi di IntegrationMag eravamo presenti. Abbiamo assistito ad una dinamica presentazione dei brand di riferimento nel settore business corporate, sempre in forte crescita grazie alla consolidata esigenza delle aziende di svilupparsi verso la digitalizzazione ed innescare processi di cambiamento non più procrastinabili.

Patron della tappa il Presidente di Exhibo Ing. Antonio Becherucci, che nel suo speech iniziale ha voluto sottolineare l’importanza del valore del comfort acustico negli spazi di lavoro, la quale importanza è sempre e comunque sottovalutata. Massimiliano De Angelis, nel suo intervento “Ambient Acoustics & Soundproofing Systems” ha illustrato i principi fondamentali della fisica acustica con esempi sonori ad hoc.

Entrambi hanno sottolineato come l’importanza del trattamento acustico non abbia ancora raggiunto il valore che merita; non è ancora chiaro quanto sia fondamentale la risposta acustica dell’ambiente in cui si vanno ad installare sistemi di diffusione sonora e di ripresa microfonica.

Noi tutti, per fare un esempio quotidiano, sappiamo bene quanto sia faticoso interagire con altri commensali all’interno di un ristorante affollato o quanto sia ugualmente faticoso interloquire al telefono in un ufficio con pareti riflettenti.

E’ proprio per questo che i system integrator dovrebbero prestare molta attenzione al trattamento acustico, che può diventare un valore aggiunto nella ristrutturazione o costruzione di uno spazio meeting, costituendo un vero e proprio decision maker. Oltre al comfort acustico non vanno dimenticati gli aspetti privacy e sicurezza; una sala ben trattata e ben isolata acusticamente mette al riparo il cliente da fughe di notizie.

Dal trattamento acustico alla diffusione sonora, con l’intervento di Edoardo Ravelli di K-Array, nota azienda italiana distribuita da Exhibo che porta avanti con successo prodotti per la diffusione sonora innovativi, coniugando alte prestazioni acustiche ed impatto visivo al minimo.

K-Array è infatti nota per molti prodotti, fra i quali vale la pena di ricordare il diffusore Lizard, di dimensioni minime e facilmente occultabile in un gran numero di situazioni e Anaconda, speaker system flessibile ed innovativo, utilizzabile sia per allestire una diffusione modellabile che per usi creativi.

Exhibo ha proposto vari case studies con esempi concreti di installazione dei diffusori Lizard e dei Kobra, che utilizzano la tecnologia Pure Array, ma anche degli speaker point source Tornado, oggetti di design dalla notevoli prestazioni acustiche.

Il successivo intervento di Andrea Gottardo del team Exhibo, ha spostato il focus sui sistemi di ripresa microfonica Team Connect Ceiling 2 di Sennheiser, sottolineando la differenza fra il “cercare un microfono” ed essere “trovati dal microfono”… ovvero, qualsiasi relatore, che si trovi ad iniziare il proprio intervento o ad interagire in una conference call, istintivamente è portato a cercare il microfono da utilizzare per essere sicuro di essere sentito ed altrettanto istintivamente è portato a limitare i propri movimenti per rimanere nella zona sensibile dei microfoni convenzionali.

Team Connect Ceiling 2 è un sistema installabile a soffitto anche in unità multiple, controllabile da una regia centralizzata, che è in grado di seguire l’oratore o interlocutore e garantire la massima qualità nella ripresa microfonica.

Dall’audio alla videoproiezione con l’intervento di Isacco Petrucci di Epson che ha messo l’accento sull’importanza dei sistemi di video proiezione per la condivisione delle informazioni nelle meeting room e sulla tendenza di Epson a rivolgersi sempre più sulle sorgenti luminose a stato solido invece che su sorgenti a lampada.

L’utilizzo corporate è un classico esempio dove la velocità operativa dei proiettori a stato solido fa la differenza sia in termini di tempi morti eliminati all’avviamento del videoproiettore, sia nella ridottissima manutenzione; non c’è nulla di più fastidioso di un proiettore con la lampada in esaurimento o addirittura in attesa della lampada di ricambio, situazione che tutti conoscono molto bene. In questo senso, le soluzioni Epson fanno davvero la differenza.

Sistemi di controllo a tuttotondo con l’intervento di Massimo Fucà, che ha illustrato le possibilità della piattaforma Q-Sys di QSC, azienda californiana con oltre 50 anni di attività. Q-Sys ha introdotto il concetto di controllo totale, non solo più audio, ma video, illuminazione, motorizzazioni e quant’altro.

Q-Sys è utilizzato con successo in molte situazioni che vanno dai musei ai parchi tematici, dalle stazioni ferroviarie ai luoghi di culto, passando ovviamente per il settore corporate, dove la possibilità di veicolare ogni flusso su rete LAN semplifica enormemente posa, cablaggio e setup dei sistemi.

Un accento particolare è stato posto all’applicazione in ambito corporate, appunto, dove la tendenza di QSC è progressivamente migrata dalle macchine fisiche dedicate, come i processori Core, a sistemi che di fatto utilizzano un server Dell ad alte prestazioni.

La figura del tecnico audio video di sistemi analogici è stata sostituita progressivamente con il tecnico informatico, che trova maggiormente gestibile un approccio server-based, macchine che ben conosce e sa come gestire in tempi ristretti e con successo.

Infine, con l’ultimo intervento tecnico a cura di Marco Crucil, si è concentrata l’attenzione sui sistemi di comunicazione di Sennheiser Communications, dedicati alla comunicazione in-office e alla comunicazione telefonica integrata, in un’ottica di produttività comunicativa svincolata dalla posizione fisica, con il massimo confort operativo.

Sennheiser Communications è una joint venture di successo fra Sennheiser Electronic e William Demant Holding Group, azienda che offre soluzioni e servizi per aiutare le persone con problemi di udito a connettersi e comunicare con il mondo che li circonda.

La connettività vocale in movimento è sempre più importante nel mondo del lavoro e deve possedere requisti di qualità sonora e operativa che aiutino il personale a comunicare efficacemente con gli interlocutori. Di sicuro, le “Unified Communication” sono senza dubbio in continua evoluzione.

I saluti dell’Ing. Becherucci hanno chiuso questo interessante appuntamento, condotto in maniera dinamica e con il ritmo che caratterizza la comunicazione del giorno d’oggi, veloce e densa di concetti da sviluppare.

Il roadshow 2019 di Exhibo continua con altri 4 appuntamenti, il 19 Marzo a Palermo presso le Officine Baronali,  il 26 Marzo a Padova all’Hotel Crowne Plaza, il 2 Aprile a Gabicce Mare presso Hotel Sans Souci per poi concludersi a Roma il 9 Aprile presso le Officine Farneto.

Ricordiamo che gli appuntamenti sono a numero chiuso e con posti limitati ed è consigliato iscriversi con largo anticipo a questo link.

Info: Exhibo

 

 

Vai alla barra degli strumenti