Educational Audio Effetti | come gestire un LEDwall con sistema NovaStar

Per la famosa rassegna Educational di Audio Effetti, oggi ci viene proposto un nuovo video che illustra come affrontare la preparazione di un progetto che preveda l’utilizzo di uno schermo LEDwall con il sistema NovaStar.

Per l’allestiment0 di uno schermo LEDwall, ci sono alcune informazioni fondamentali da tenere ben presente:

  1. Qual è la risoluzione totale dello schermo che andremo a realizzare, in modo da sapere di quante porte di segnale abbiamo bisogno e quindi di quali e quante sending card.
  2. Quale sorgente video useremo e di conseguenza di quale tipo di input necessiteremo.
  3. E, infine, se ci sono necessità particolari come, per esempio, il dover predisporre la ridondanza del segnale.

Per realizzare il cascading esistono diversi tipi di collegamento a seconda del tipo di sending card impiegato:

  • un cavo flat: come, per esempio, nel caso di due schede MSD300 quando sono montate dentro un video processore: la prima scheda sarà collegata alla seconda tramite il cavo flat usando le opportune morsettiere di IN e OUT.
  • un cavo UART: come nel caso in cui vengono utilizzate le MCTRL300 o le MCTRL600.
  • mediante cavo ethernet come per la MCTRL660.

In ognuno di questi casi, il PC viene collegato mediante cavo USB alla prima sending card che verrà riconosciuta dal software NovaStar come “sending card 1”.

In ultima analisi, si parla della ridondanza, ovvero come il software NovaStar supporta l’utente nell’impostare una sending card di backup nel caso in cui uno dei cavi di segnale che collegano i cabinet si rompa, con conseguente perdita di una parte dell’immagine.

Info: NovaStarAudio Effetti (distrib.)

Vai alla barra degli strumenti