Videocitofono IP senza contatto DoorBird contro il Covid-19

Vi segnaliamo il lancio da parte di DoorBird del nuovo videocitofono IP D2101WV, sviluppato dal produttore berlinese Bird Home Automation, che permette di suonare il campanello senza toccare nessun pulsante, a supporto della lotta globale contro il Covid-19.

Nel mezzo di una pandemia, DoorBird ha sviluppato un videocitofono IP che soddisfa le esigenze di un mondo che è in continuo cambiamento. Il nuovo modello DoorBird D2101WV consente la suoneria senza contatto, proteggendo così la salute delle persone che lo utilizzano. Visitatori, clienti e pazienti non entreranno più in contatto con virus e batteri toccando il campanello. Gli edifici con un gran numero di visitatori, come ospedali, asili, ambulatori e altri complessi di uffici, possono trarre grande beneficio da un campanello senza contatto, in quanto può aiutare a contenere la diffusione del coronavirus.

Il modulo integrato con tecnologia innovativa con uno speciale sensore rileva i gesti, come i movimenti delle mani, da una distanza di 10 centimetri e invia il segnale di chiamata ad un campanello IP o ad un monitor da interno. Il movimento della mano può anche attivare un relè preconfigurato il quale aprirà automaticamente la porta.

Possono essere eseguite anche altre azioni, come l’invio di una notifica automatica allo smartphone del proprietario o una chiamata HTTP(S) al sistema domotico dell’edificio, o l’avvio di una chiamata SIP.

La moderna tecnologia IP consente anche la comunicazione con i visitatori tramite dispositivi mobili. I proprietari possono parlare con i loro ospiti utilizzando smartphone e tablet, vederli dal vivo sullo schermo e aprire la porta tramite l’applicazione DoorBird.

Con DoorBird D2101WV, la soluzione di accesso senza contatto è diventata realtà. Questo videocitofono intelligente entrerà in produzione in serie nell’autunno 2020 e può essere pre-ordinato immediatamente.

Info: Doorbird

Vai alla barra degli strumenti