Display OLED “a stampa” da DuPont

Il nuovo procedimento dovrebbe ridurre i costi produttivi e migliorare la longevità.

I pannelli OLED saranno un giorno la tecnologia di riferimento nel settore dei display e dei televisori, ma ancora oggi gli elevati costi produttivi ne impediscono di fatto la diffusione. I più grandi nomi dell’industria stanno quindi mettendo sotto torchio i propri reparti di “ricerca e sviluppo” per cercare di trovare soluzioni che consentano di abbattere in maniera significativa i costi e avviare la produzione dei pannelli “organici” su larga scala.


In questo contesto, la statunitense DuPont sembra essere giunta a una soluzione che si annuncia promettente. In pratica, DuPont avrebbe sviluppato una tecnica di produzione dei pannelli OLED a “stampa” in cui i diodi elettroluminescenti organici (molecole) vengono depositati per impressione, seguendo una tecnica simile a quanto avviene oggi con una comune stampante a getto d’inchiostro (la similitudine finisce qui, serve per dare un’idea della tecnica produttiva). Questa tecnica consentirebbe di produrre pannelli di grandi dimensioni, riducendo notevolmente i costi produttivi.

Restano alcuni dubbi sulla corretta uniformità che una tale tecnica produttiva possa assicurare (ma è probabilmente solo questione di tempo) e i responsabili del gruppo DuPont stanno lavorando anche per risolvere il difetto legato alla longevità dei pannelli OLED (sarebbero già giunti a una soluzione efficace). DuPont prevede una possibile commercializzazione in tempi relativamente brevi e le prime applicazione dovrebbero trovare spazio in dispositivi mobili (media player e cellulari).

Info: www2.dupont.com