E-Vision Laser 8500 di Digital Projection per la Mail Rail londinese

In questo case study, i sistemi di videoproiezione di Digital Projection trasformano la Mail Rail, la ferrovia postale londinese, in un’attrazione eccezionale e unica per i visitatori, preservando questo importante pezzo della storia britannica e condividendolo con le generazioni a venire attraverso una mostra coinvolgente, innovativa e di grande impatto.L’attrazione è stata inaugurata a settembre 2017 e ha accolto 15,500 visitatori solo nell’ottobre 2017. Scendendo nell’ex deposito ingegneristico di Mail Rail, i visitatori salgono a bordo di un treno in miniatura attraverso i tunnel pieni di stalattiti per essere trasportati indietro nel tempo attraverso un’incredibile esperienza audiovisiva di 20 minuti – abilitata dai prodotti di proiezione premiati di Digital Projection.

Digital Projection è stata introdotta dallo specialista dell’integrazione AV, DJ Willrich (DJW), che ha gestito i requisiti hardware AV per l’installazione. Nella fase iniziale della progettazione, DJW ha stabilito che i test di proiezione dovrebbero essere intrapresi al fine di garantire che il concetto si alzasse e rispondesse al brief per creare un’esperienza completamente immersiva, divertente e informativa. Josh Miller, Project Director di DJW, spiega: “A causa della natura dell’attrazione, la riduzione al minimo della manutenzione è stato un fattore chiave nella selezione della proiezione laser. In questa fase iniziale abbiamo invitato Digital Projection a dimostrare la sua gamma di proiettori laser e, dopo aver superato con successo i test, è stato chiaro che E-Vision Laser 8500 era il proiettore ideale per il progetto in termini di qualità dell’immagine, livelli di luminosità, durata e rapporto qualità-prezzo”.Un viaggio visivo indietro nel tempo attraverso i tunnel originali e le piattaforme di stazione, Mail Rail porta i visitatori in profondità sotto l’ufficio di smistamento di Mount Pleasant di Royal Mail per scoprire le piattaforme di stazione originali e in gran parte invariate. Prima di salire sul treno, i visitatori incontrano un film di proiezione largo quattro metri che introduce la storia di Mail Rail, grazie ad un proiettore Digital Projection E-Vision Laser 8500. Lo spazio aperto di 240 mq viene utilizzato anche come sede per eventi aziendali, con il proiettore in grado di essere collegato a fonti aggiuntive in tali casi.I visitatori salgono a bordo del treno e vengono portati a fare un giro di 15 minuti attraverso i tunnel, con un commento a bordo che spiega la storia di Mail Rail mentre viaggiano fino alla prima piattaforma, dove vengono trasportati indietro nel periodo di massimo splendore degli anni ’30. Combinando motion graphics e character voice performance per creare un viaggio davvero coinvolgente, questa proiezione di 18 metri cattura lo straordinario senso del luogo e della personalità di Mail Rail e la sua storia. La proiezione presenta un’immagine con risoluzione 7.000 x 1.200 che utilizza un Delta Infinity Server 7th Sense e alimentata da cinque proiettori Digital Projection E-Vision Laser 8500.I visitatori proseguono poi il loro viaggio nel tempo sotterraneo su una seconda piattaforma, dove possono seguire il viaggio delle lettere di tre persone nel 1930 a Londra. La proiezione a grandezza naturale di 22 m presenta un’immagine con risoluzione di 8.920 x 1.200 alimentata questa volta da sette proiettori Digital Projection E-Vision Laser 8500.

L’installazione non era priva di complessità e sfide, in gran parte fino all’ambiente sotterraneo, il che significava che i sistemi dovevano essere particolarmente robusti. Con le apparecchiature a rischio di esposizione a polveri, umidità e sbalzi di temperatura, sono stati sviluppati involucri personalizzati di VizBox per mitigare questo rischio, implementando la precedente esperienza di Digital Projection con gli alloggiamenti dei proiettori per la metropolitana di Londra durante il processo di progettazione.Emma Harper, Exhibitions Officer presso The Postal Museum, spiega come i prodotti di Digital Projection hanno contribuito all’esperienza Rail Mail: “La nostra aspirazione principale era connettere le persone attraverso la storia in evoluzione delle comunicazioni passate e presenti e mostrare che il patrimonio postale è di interesse e rilevanza per tutti. Portare in vita le piattaforme di Mail Rail ha giocato un ruolo importante in questo, in particolare in quanto vi è un numero limitato di artefatti disponibili da quello che era un deposito molto funzionante, ma la mappatura della proiezione 3D ci ha davvero aiutato a raggiungere questo obiettivo.”

Wadsworth conclude: “Siamo entusiasti del fatto che DJW abbia distribuito i nostri proiettori E-Vision Laser 8500 attraverso il progetto Mail Rail, rendendoci parte di un’attrazione così imponente che riporta in vita un importante pezzo di storia. Questo progetto dimostra davvero come la nostra tecnologia innovativa può essere applicata in modo veramente creativo e consente anche di raccontare storie che altrimenti sarebbero state lasciate inutilizzate in passato. Speriamo che molti altri visitatori si godano la nuova esperienza museale per gli anni a venire.”

Info: Digital Projection

Vai alla barra degli strumenti