Christie Mirage 3DLP e Antycip Simulation per il “The Open Reality Experience” di Lille

Vi segnaliamo questo interessante case study in cui viene illustrata l’installazione di proiettori Christie Mirage 3DLP al The Open Reality Experience (TORE), presso La Plaine Image di Tourcoing, in Francia.

TORE siede su una struttura a tre piani fatta su misura e progettata da Antycip Simulation. Sul retro dello schermo – e annessi alla struttura – ci sono più di 20 proiettori Christie Mirage WU7K-M WUXGA 3DLP che forniscono potenti immagini per l’esperienza visiva. La capiente sala in cui si trova TORE consente la possibilità di un efficace lavoro di collaborazione per prototipazione, visite architettoniche, formazione, creazione artistica e simulazione. Per far fronte a una superficie così ampia e a più fonti, Antycip ha lavorato a stretto contatto con il suo partner Scalable Display Technologies per creare un effetto di fusione e warping dinamico alla vista.

Lavorando con Christie, Antycip Simulation ha sviluppato una struttura su schermo personalizzata e selezionato tutte le tecnologie e i prodotti AV per dare vita al progetto, inclusi computer, proiettori, sistemi di tracciamento e occhiali 3D.

Alta quattro metri, larga e profonda otto, la superficie di proiezione è composta da otto elementi acrilici curvi spessi 30 millimetri e due piatti che dovevano essere consegnati in loco prima di essere assemblati con acrilico liquido. Una volta che il materiale si è raffreddato, la struttura è stata levigata per ottenere una superficie uniforme. Il team di Antycip Simulation ha progettato strumenti specifici per assemblare gli elementi e sono stati quindi testati numerosi rivestimenti per stabilire le migliori prestazioni visive.

“Abbiamo affrontato una serie di sfide estremamente complesse: dalle dimensioni della struttura alla forma e alla rigidità, per non parlare dell’omogeneità del risultato finale – ci voleva tutta la nostra esperienza e competenza come azienda per essere in grado di fornire il progetto con le specifiche della qualità attese dal cliente”, ha ricordato Johan Besnainou, direttore di Antycip Simulation per Francia e Spagna.

“Immaginate uno schermo a semisfera, appiattito su entrambi i poli, posizionatelo su una sovrastruttura a due piani, abbinatelo a 20 proiettori stereoscopici ad alta luminosità, aggiungete un suono avvolgente e … voilà! TORE è il primo al mondo a trasportare gli utenti in uno spazio virtuale 3D completamente immersivo”, ha dichiarato Yann Coello, direttore del laboratorio SCALab e coordinatore di Equipex IrDIVE.

Inoltre, Antycip ha sviluppato il proprio software di generazione di immagini in tempo reale, MyIG, per fornire immagini multicanale altamente dettagliate per l’università da utilizzare in TORE e lavorare con una visione dinamica e all’avanguardia, per mantenere l’immersione dello spettatore all’interno la scena. Antycip ha inoltre selezionato occhiali 3D attivi e un sistema di tracciamento in grado di gestire contenuti ad alta risoluzione e ad alta frequenza. A completare la sensazione immersiva è un sistema di suono surround spaziale.

Ospitato all’interno dell’edificio Imaginarium – uno spazio ibrido che mira a riunire aziende innovative, laboratori di ricerca e progetti artistici – TORE è già vitale per il centro di Scienze visive e culturali dell’università, che riunisce l’iCAVS (Cluster interdisciplinare per l’avanzamento degli studi visivi) e la piattaforma tecnologica Equipex IrDIVE (Innovazione-ricerca in ambienti digitali e interattivi visivi).

Olivier Colot, il direttore del laboratorio CRIStAL, ha aggiunto: “TORE rappresenta un importante passo avanti per scienziati e tecnologi, consentendo loro di beneficiare di uno spazio di visualizzazione totalmente innovativo che va oltre le capacità di un CAVE coinvolgente; è anche uno strumento fantastico per le PMI che lavorano su applicazioni VR di consumo in quanto fornisce loro un nuovo strumento tecnologico per sperimentare la VR oltre i tradizionali dispositivi VRH”.

“TORE ci ha offerto un’opportunità unica per dimostrare la nostra R&D e la nostra capacità di alimentare, produrre e realizzare i migliori materiali per creare prima una realtà virtuale unica al mondo. Siamo estremamente orgogliosi di essere stati coinvolti in un progetto di questo ambito e grati per la fiducia dei team dell’Università di Lille”, ha commentato Johan Besnainou, direttore di Antycip Simulation per Francia e Spagna.

Grazie a tutti coloro che sono coinvolti nel vasto progetto, l’Università di Lille è dotata di una soluzione innovativa e unica, posizionando l’università ei suoi laboratori all’avanguardia nella Scienza e Cultura Visiva.

Info: Christie

Vai alla barra degli strumenti