Cederquist sceglie il suono di Genelec per migliorare il benessere sul lavoro

Cederquist è uno studio legale svedese indipendente considerato uno dei principali studi legali specializzati nel mercato svedese e con oltre 150 impiegati tra cui 95 avvocati, occupa oltre 3000 mq nel distretto Blasieholmen di Stoccolma.

La società ha recentemente commissionato i lavori di ristrutturazione al noto studio di architettura Studio Stockholm che lavorando in sinergia con il lighthing designer Node Ljusdesign e JML-System, partner di Genelec hanno creato uno spazio che funzioni in modo efficiente come ufficio ma che nel contempo sia un accogliente spazio di vita.

Secondo Andreas Savela di JML-System, che ha gestito il progetto dell’installazione di Cederquist, la sfida più grande era trovare un diffusore o una gamma di diffusori capaci di gestire ambienti acusticamente stimolanti nati da un linguaggio di design forte che usa materiali come cemento lucidato, vetro, marmo ecc. “Studio Stockholm ha creato un spazio sorprendente “, ha commentato Savela. “Il nostro compito era far sembrare il suono buono come sembra rimanendo in armonia con l’etica del design. Genelec ha reso il nostro lavoro relativamente semplice grazie alla superlativa qualità dei loro prodotti, un ampio portafoglio di prodotti che include molti accessori e opzioni di montaggio e un’eccellente risposta alle esigenze dei nostri clienti. “

Una delle aree principali che richiedevano una soluzione adeguata era il grande atrio centrale, un vasto spazio con un tetto in vetro  e una struttura architettonica asimmetrica a “gabbia toracica” che ospita un’area di presentazione e ricevimento per un massimo di 100 o più persone.

“Dovevamo essere in grado di riempire quest’area con suono grande, chiaro, ma non c’era spazio per i subwoofer e lo spazio dietro il muro era estremamente limitato “, ha spiegato Savela. “Tuttavia, la struttura contiene un soffitto che si estende in realtà almeno due piani, quindi abbiamo risolto il problema installando dodici diffusori a soffitto AIC25 in quattro file di tre diffusori ciascuno. Grazie alla fantastica risposta dei bassi degli AIC25, questo è stato sufficiente forniscono una copertura eccellente e un suono dettagliato in tutta l’area, anche contro alti livelli di rumore di sottofondo e riverbero proveniente dalle aree circostanti. “

In tutto il resto dell’edificio il suono vedi protagonisti i modelli 4020C, ideali per le applicazioni in cui lo spazio è limitato i modelli 4030C per le aree che richiedono più pressione sonora. Abbiamo scoperto che i 4020C erano perfetti per le sale riunioni di Cederquist”, continua Savela. “In precedenza la società aveva faticato a ottenere un suono chiaro nelle loro sale conferenze. Sebbene le distanze siano relativamente grandi, tale è l’intelligibilità superiore dei diffusori Genelec che i 4020C compatti erano più che adeguati per il rinforzo e la presentazione vocale scopi, anche nei grandi spazi. Detto questo, per la palestra del personale abbiamo optato per i 4030C, in palestra infatti la pressione sonora deve essere molto più alta rispetto agli incontri di lavoro ! “

Un’altra area in cui JML-System ha optato per 4030C è nell’area salotto/sala da pranzo, dove l’atmosfera è intima ma gli spazi sono grandi e l’utilizzo del modello 4030 ha permesso di ridurre il numero di diffusori necessari.

“In effetti, abbiamo finito col trarre vantaggio dal loro sistema di scaffalature architettoniche che fa parte del design del ristorante e ha posizionato quattro diffusori indipendenti in posizioni strategiche sugli scaffali “, ricorda Savela. “Al fine di fondersi perfettamente e garantire che non ci fossero vibrazioni indesiderate che si propagano dal cabinet dei diffusori agli scaffali, abbiamo montato ogni diffusore  su un Iso-Pod Genelec. Questo è un ingegnoso supporto gommato che offre un eccellente isolamento dalle vibrazioni e le proprietà di smorzamento, e consente anche al diffusore di essere inclinato in sicurezza di +/- 15 gradi”.

In conclusione, Savela ha dichiarato di essere soddisfatto della soluzione Genelec e del supporto che avrebbe avuto
ricevuto dalla compagnia. “Abbiamo avuto una serie di ostacoli da superare e Genelec ha avuto una soluzione
per tutto “, ha confermato. “Siamo stati in grado di utilizzare diversi tipi e dimensioni di diffusori, ma ancora
mantenere una sensazione davvero uniforme in tutto l’edificio, sia esteticamente che in termini audio. In particolare, abbiamo ricevuto molti complimenti per quanto riguarda il suono nell’atrio – un sistema audio adeguato ha contribuito a trasformare questo spazio elegante in una vera “zona party” quando richiesto – e ovviamente tutti lo amano! “

Info: GenelecPrase (distrib.)

Vai alla barra degli strumenti