BTicino per l’Hotel Artè Boutique di Firenze

Vi segnaliamo questo interessante case study ad opera di BTicino all’interno dell’Artè Boutique, un hotel con vista sul Duomo di Firenze, progettato per offrire un’esperienza artistica e tecnologia unica ai turisti del capoluogo toscano.

L’hotel Artè, inaugurato il 1° marzo 2019, nasce da un acquisto di di Filippo Carlo Caramazza, imprenditore specializzato in recuperi edilizi all’interno della città di Firenze. Ogni ambiente della struttura è unico e frutto di uno studiato accostamento di colori, tessuti e tendaggi. Partendo da questo desiderio di coinvolgere e stupire i propri ospiti, la proprietaria arredatrice ha disegnato mobili e lampade, fatti poi realizzare da artigiani in stile etnico, da accostare a vecchie lampade decò, in un mix originale, ma mai casuale.

In un ambiente tanto raffinato, anche l’impiantistica elettrica ha un ruolo fondamentale. E Caramazza non ha avuto dubbi nella scelta: “Con BTicino lavoriamo già da anni e, oltre alla stima nel referente di zona Fabio Vivoli, abbiamo sempre apprezzato la qualità e l’affidabilità delle soluzioni proposte, sia in ambito civile che negli hotel”.

A fronte di queste premesse, Caramazza è stato subito colpito da Living Now, la nuova serie civile ideale anche per gli hotel. L’assoluta planarità della soluzione, ma anche l’eleganza della versione total black, del resto, non potevano lasciare indifferenti professionisti così attenti ai dettagli.

L’impiego di una serie civile innovativa come Living Now risponde, indubbiamente, al desiderio di offrire le ultime novità tecnologiche agli ospiti dell’hotel Artè. Stupisce, invece, la scelta di utilizzare Hotel Room Management, l’ultima soluzione di gestione alberghiera lanciata da BTicino. Una scelta apparentemente esagerata per un hotel al disotto delle 15 stanze. Eppure, Caramazza conferma la bontà della propria decisione: “Hotel Room Management mi ha colpito, sin dalla prima volta, per la sua capacità di migliorare il servizio di accoglienza e controllo, con un’attenzione specifica agli aspetti energetici ed estetici. Permette infatti di far dialogare, su un’unica piattaforma, la supervisione gestita dal nostro personale e la gestione della camera, che ogni ospite può facilmente personalizzare in base alle proprie esigenze e con comandi intuitivi”.

Hotel Room Management, inoltre, comunica attraverso un protocollo collaudato, il SCS-BUS, che ha garantito rapidità di installazione e un’elevata flessibilità. Caratteristiche non banali, anche in un hotel caratterizzato da un limitato numero di stanze. L’intera struttura, realizzata all’interno di un palazzo d’epoca, è soggetta a numerosi vincoli e autorizzazioni, che hanno rallentato l’inizio dei lavori. Lavori che, dovendo essere realizzati a ridosso di altre strutture residenziali, sono stati attenti a limitare i disagi ai vicini. E, in questo contesto, la possibilità di utilizzare la tecnologia bus ha ridotto gli interventi murari, oltre ad offrire la possibilità di aggiungere nuove funzioni, comandi e sistemi di monitoraggio nel prossimo futuro.

In un hotel come l’Artè Boutique non poteva mancare la diffusione sonora, che avvolge gli ospiti in tutte le aree comuni. Una scelta delicata, poiché amplificatori e diffusori sono chiamati a fornire un’eccellente qualità della musica, ma senza gravare sugli aspetti estetici degli ambienti. Anche in questo caso Caramazza ha trovato nel catalogo BTicino la risposta alle proprie esigenze con l’utilizzo dell’impianto audio Nuvo.

Di seguito i dettagli dell’intera installazione:

  • Anno di realizzazione: 2019
  • Località di installazione: Firenze
  • Committente: Artè Boutique Hotel
  • Installatore: Tecno Luce, Firenze
  • Serie civile: Living Now
  • Protocollo di comunicazione: SCS-BUS
  • Gestione camere: Hotel Room Management
  • Diffusione sonora digitale multiroom : Nuvo
  • Quadri elettrici BTicino con dispositivi modulari BTdin
  • Centralini di camera Linea Space con dispositivi modulari BTdin

Info: BTicino

Vai alla barra degli strumenti