Da Barix aggiornamenti per la piattaforma di streaming musicale RetailPlayer

Barix focalizza da sempre la sua attenzione su apparecchi e sistemi per la gestione audio e presenterà a InfoComm 2019 numerosi miglioramenti per la nota piattaforma Retail Player tra cui una struttura di personalizzazione per l’implementazione delle esigenze uniche dei clienti.

La soluzione RetailPlayer consente ai clienti del retail, dell’ospitalità e delle aziende di trasmettere facilmente musica e messaggi di sottofondo a qualsiasi numero di postazioni su Internet. I robusti dispositivi di playout hardware in ogni sito di ricezione dispongono di tecnologia buffer avanzata per la commutazione rapida dei canali mentre il portale RetailPlayer basato su cloud o ospitato dal cliente fornisce configurazione centralizzata, gestione, monitoraggio dello stato e streaming attraverso un browser web o dispositivo mobile.

“Centinaia di clienti hanno utilizzato le nostre precedenti unità Exstreamer 100 come lettori di musica di sottofondo, e molti di loro e stanno passando a RetailPlayer per la sua gestione buffer ottimizzata e l’architettura in stile IOT”, ha dichiarato Reto Brader, CEO di Barix. “Nel frattempo, i clienti della concorrenza stanno passando a RetailPlayer per via del ricco set di funzionalità e dello sviluppo continuo per renderla ancora migliore. “

Tra i nuovi miglioramenti di RetailPlayer in mostra a InfoComm il livello di personalizzazione FLEXA,dove il sistema RetailPlayer e gli endpoint hardware possono essere adattati alle esigenze specifiche dei clienti. Introdotta per la prima volta nei controller dell’interfaccia di automazione Barionet, programmabili senza limiti, FLEXA offre una struttura flessibile per implementare le richieste di funzionalità personalizzate degli utenti.

In un recente esempio, sono state aggiunte funzionalità speciali agli endpoint hardware di RetailPlayer per leggere i metadati specifici del cliente dai flussi audio e inoltrarli su IP ai sistemi di digital signage nella posizione di playout.

“I clienti con applicazioni non comuni o casi di utilizzo creativo in genere devono dipendere dai loro fornitori per aggiungere funzionalità per soddisfare tali esigenze, ma se sono l’unico cliente che ha richiesto le funzionalità, il fornitore potrebbe non farlo”, continua Reto Brader. “Questo soffoca l’innovazione. Aggiungendo FLEXA a RetailPlayer, stiamo portando la personalizzazione a un livello completamente nuovo con un framework che consente ai clienti di indirizzare le loro idee uniche da soli. “

RetailPlayer segue l’ultimo approccio all’architettura IOT per combinare operazioni ad alte prestazioni con una sicurezza rigorosa. Ad esempio, se un amministratore di RetailPlayer consente agli utenti locali di cambiare i canali di streaming, l’utente non controlla direttamente l’endpoint hardware; invece, le interazioni dell’utente vengono inviate al server centrale, che a sua volta parla al dispositivo locale.

Queste comunicazioni rapide consentono un’esperienza altamente reattiva come se l’utente stesse controllando direttamente l’hardware, ma con un livello di sicurezza raggiungibile solo attraverso un metodo centralizzato.

Info: Barix

 

Vai alla barra degli strumenti