La luce come installazione artistica, Axolight per l’headquarter di Chromavis

Vi segnaliamo questo case study di design in cui viene illustrata la recente installazione di soluzioni illuminotecniche Axolight all’interno del progetto di restyling dell’headquarter di Chromavis, il player globale del make-up, a cura degli architetti milanesi Alessia Garibaldi e Marco Vigo.

Un progetto architettonico senza precedenti nel settore, sia per il concept creativo di design sia per i criteri altamente eco-sostenibili. L’intero hub – un edificio di 45.000 mq – è stato costruito e completato in soli diciotto mesi, grazie alla scelta vincente di un modello di progettazione definito “Fast-Track Design”, una modalità operativa che prevede la sovrapposizione delle fasi di progettazione e di costruzione.

Forti di una conoscenza decennale che ha dato vita a proficue sinergie, il team milanese d’interior design ha scelto di affidarsi ad Axolight, azienda di illuminazione, con sede in Italia e negli Stati Uniti, che progetta e produce lampade decorative di design d’alta gamma, prevalentemente per interni, con una attitudine anche per le soluzioni big-size per progetti contract, hospitality e retail. Negli ultimi dieci anni, le luci Axolight hanno illuminato opere di prestigio mondiale come le sedi di Google, Facebook, Microsoft, Cisco, American Airlines, Spotify, Mastercard, Snapchat, Volkswagen, Bank of America, Delta, Pfizer, oltre a primarie catene alberghiere internazionali e importanti residenze private.

Seguendo le esigenze di progettazione, in collaborazione con l’Art Direction del committente, il team creativo multidisciplinare Axolight Lab ha dato vita ad un’istallazione luminosa unica nel suo genere composta da dieci sospensioni di grandi dimensioni in tre differenti formati (diametro 70 cm, 100 cm, 130 cm), collocate a diverse altezze, che attirano lo sguardo del visitatore e si integrano perfettamente con l’ambiente.

I paralumi sono rivestiti da un particolare tessuto a trama grossa messo in posa manualmente di colore nero, nuance dominante del progetto in grado di regalare un’atmosfera vibrante e di charm. La parte inferiore dei paralumi, invece, è dotata di un doppio rivestimento – un primo strato interno in pongè nero e un secondo strato più esterno in organza oro plissettata – che aderisce ad una forma troncoconica. Al centro è collocato il diffusore, realizzato in un particolare materiale opalino con l’obiettivo di diffondere la luce senza abbagliare, e la sorgente luminosa a LED ad alte performance a 3000K e CRI90, dimmerabile attraverso il sistema digitale DALI – Digital Addressable Lighting Interface, l’avanguardia tecnologica nella gestione della luce.

Le lampade, pensate come un’installazione artistica, riempiono il vuoto a doppia altezza della parte destinata ad uffici direzionali e illuminano un salotto d’attesa moderno e minimale, caratterizzato da due tavolini bassi in metallo e vetro colorato, un divano e due sedute in tessuto nelle nuance del grigio e del tortora.

Info: Axolight

Vai alla barra degli strumenti