ASSIL (Associazione Nazionale Produttori Illuminazione) organizza la sesta edizione del Lighting Open Day

ASSIL (Associazione Nazionale Produttori Illuminazione) organizza il prossimo 17 novembre il consueto appuntamento autunnale dedicato alle novità e agli aggiornamenti nel campo normativo e legislativo del settore illuminazione. Dopo l’apertura dei lavori da parte della Direzione ASSIL, sono 4 le relazioni che compongono il panel.

Clicca qui per iscriverti.

La prima relazione focalizza la nuova Guida del Comitato Tecnico 64 relativa alla “Scelta delle protezioni degli apparecchi d’illuminazione per installazione fissa”, che ha lo scopo di fornire indicazioni che permettano una corretta progettazione degli impianti elettrici per assicurare un adeguato coordinamento tra dispositivi di protezione e apparecchi d’illuminazione con sorgenti luminose a LED. Inoltre, a seguire vengono illustrate le novità introdotte nella norma “UNI 10819 Impianti di illuminazione esterna – grandezze illuminotecniche e procedure di calcolo per la valutazione della dispersione verso l’alto del flusso luminoso”.

Il secondo intervento approfondisce gli Aggiornamenti sulla pubblicazione delle norme e la loro armonizzazione in tema di Direttive EMC e RED. Infatti, l’evoluzione dei prodotti, l’uso sempre più massiccio di tecnologie di controllo remoto ed il continuo incremento dei valori di efficienza energetica hanno portato a riconsiderare alcuni aspetti legati ai requisiti di compatibilità elettromagnetica dei prodotti. L’armonizzazione delle norme ai fini delle direttive comunitarie è poi un importante elemento per la scelta della normativa più appropriata per la valutazione dei prodotti. In questo argomento si inserisce il progetto di nuova norma 50705 per la valutazione della sicurezza dei prodotti ai fini della direttiva RED.

Nella seconda parte della mattinata, il primo intervento descrive la Guida CEI 34-189 – Guida per l’estensione dei dati fotometrici. La guida operativa CEI 34-189 risponde alle esigenze di poter ricavare con metodi certi e condivisi i dati caratteristici delle varianti partendo da misure elettriche e fotometriche del modello preso come base di partenza ed illustra come effettuare i calcoli e le interpolazioni necessari per l’estensione delle misure e specifica quali siano le verifiche che vanno effettuate per garantire la correttezza dei dati.

L’ultimo speech riguarda invece l’analisi preliminare dei criteri generali necessari ad una corretta progettazione dell’illuminazione nei luoghi di lavoro indoor, con particolare riguardo alle novità legate alla nuova edizione della norma, la UNI EN 12464-1:2021 (Illuminazione dei posti di lavoro – Parte 1: Posti di lavoro in interni). Ad integrazione degli aspetti relativi ai soli posti di lavoro si presentano infine le principali prescrizioni e raccomandazioni fornite dalla nuova UNI TS 11826 (illuminazione di interni residenziali e domestici con luce artificiali).

Info: assil.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti