ADB vince il prestigioso LDI Award 2018 con la linea Art Centric Lighting per le opere d’arte

ADB Stagelight espone le sue nuove tecnologie LED presso LDI e vince il prestigioso LDI Award 2018 per il miglior prodotto nella categoria Lighting grazie alla sua linea di illuminazione dedicata al museale, la Art Centric Lighting.

La linea Art Centric Lighting, creata da ADB per illuminare le opere d’arte, utilizza sorgenti luminose a LED. Questo perché la tecnologia sta gradualmente entrando nei musei e nelle gallerie d’arte, proprio come sta accadendo in tutto il mondo dell’illuminazione. Questa sostituzione, l’uso di LED invece di sorgenti luminose convenzionali, è guidato da requisiti di risparmio energetico e dalla lunga durata dei LED che elimina i bisogni di re-lamping.

Di fronte ad una preziosa opera d’arte, con la sua unicità e la sua storia e valore culturale, il risparmio energetico e le considerazioni sui costi di gestione potrebbero non sembrare una motivazione sufficiente per la scelta. Tuttavia, il LED fornisce molti altri vantaggi che rendono i nuovi apparecchi LED migliori di quelli ad incandescenza, soprattutto quando si tratta di lavori di illuminazione dell’arte.

  • La dissipazione del calore è molto più bassa e, soprattutto, il calore non è diretto verso l’oggetto illuminato. Questo, insieme alla mancanza delle emissioni ultraviolette (UV) e infrarosse (IR), significa che le opere d’arte si conservano molto meglio.
  • Le ridotte dimensioni delle sorgenti luminose portano a unità compatte con un design innovativo e molto meno invasivo. È molto più semplice da applicare la regola d’oro di ogni architetto: la sorgente luminosa deve essere invisibile.
  • La luce emessa può essere regolata in modo estremamente preciso, non solo per quanto riguarda la luminosità ma anche la temperatura colore. Ciò significa che il colore originale delle opere d’arte può essere visto fedelmente.
  • La qualità della luce emessa è più uniforme.
  • La temperatura del colore e la resa cromatica sono perfettamente stabili anche quando viene regolata l’intensità della luce.
  • Grazie alla bassa temperatura del fascio di luce, le lenti ottiche e i dispositivi di modellazione del raggio sono molto più precisi.
  • Maggiore flessibilità di utilizzo e semplicità di installazione derivano dalla possibilità di modulare le sorgenti e controllare i dispositivi in modi innovativi, compresi i sistemi wireless.

La gamma Art Centric Lighting è quindi ideale per l’illuminazione delle opere d’arte perché non solo esalta la loro estetica e le loro caratteristiche che evocano emozioni ma anche perché preservano la loro fisicità ed integrità affinché durino nel tempo.

I giudici hanno scritto: “Art Centric Lighting ha creato una lampada bianca sintonizzabile per l’illuminazione di opere d’arte con sensibilità e classe. Lo spot o il wash con un CRI di 97 è controllabile via Bluetooth, cambiando il modo in cui si guardano le opere d’arte.”

Fanno parte della serie Art Centric Lighting gli apparecchi illuminotecnici come: Respect, Admire, Indulge, Tribute, Applaud e Charmy dei quali si possono trovare le loro caratteristiche (in inglese) a questa pagina.

Info: ADB Stagelight

Vai alla barra degli strumenti