Arte e tecnologia a tiro ultra-corto allo stand Epson, novità di proiezione per il corporate

Lo stand di Epson a Smart Building Expo, dalla forma caratteristica che ricordava il tipico case esterno di un videoproiettore, era ricco di novità in ambito visual. Carla Conca, Sales Manager Visual Instruments di Epson Italia, ci ha presentato il nuovo videoproiettore interattivo ad ottica ultra corta EB-1470Ui per il corporate. Successivamente Gianluca De Alberti, Sales Manager Italy Professional Displays di Epson Italia, ci ha presentato Sebastiano Antonello, co-founder e CEO di Zebra Mapping, un team di creativi e tecnici che sperimenta e realizza esperienze multimediali all’avanguardia, per il progetto di videoproiezione interattivo allestito all’interno dello stand.

L’EB-1470Ui è un videoproiettore interattivo con tecnologia 3LCD laser e 4000 lumen di potenza luminosa; ideale per le sale riunioni interattive, grazie alla possibilità di proiettare su superfici scalabili da 100 pollici.

Il proiettore è dotato di funzionalità finger-touch/dual-pen, risoluzione WUXGA Full HD, connettività multi-location wireless – tramite l’applicazione iProjection di Epson o tramite funzione di screen mirroring – e capacità di condividere due fonti esterne su un unico schermo grazie alla funzione split-screen con transizione. Dall’altro lato dello stand era invece allestita una combinazione di arte e tecnologia. Due proiettori EB-L1405U hanno dato vita all’installazione artistica interattiva del team Zebra Mapping di Vicenza, partner di Epson. I due EB-L1405U, dei videoproiettori laser con risoluzione WUXGA da 8.000 lumen, si sono dimostrati perfetti per la videoinstallazione del team vicentino. La nuova gamma di lenti motorizzate e l’ottica ultra-corta, assieme al 4K Enhancement e alla sorgente laser, hanno permesso a Zebra Mapping la soluzione migliore per questo progetto artistico interattivo, attraverso il quale il visitatore poteva interagire con video e audio, muovendo semplicemente le mani nell’area antistante la proiezione.

Il video che potete vedere qui è stato creato appositamente per l’occasione e riassume perfettamente cosa può essere in grado di fare la tecnologia applicata all’arte. Questa è la differenza, ovvero rendere concreta l’integrazione cominciando dal particolare. Dettagli (che tanto piccoli poi non sono) che Epson riesce sempre a cogliere, prestandosi alla sperimentazione di nuove forme artistiche, come quelle in ambito visivo e dando visibilità ai progetti di eccellenze italiane che stanno crescendo di cui forse non se ne parla mai abbastanza.

Info: EpsonZebra Mapping

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti