Edificio connesso e sostenibilità, la seconda tappa dello Smart Building Roadshow a Catania

Domani, 4 maggio 2018, si terrà la seconda tappa dello Smart Building Roadshow a Catania, dove verranno presentate le opportunità dell’infrastrutturazione in fibra ottica per connettere gli edifici alla rete internet ed offrire ai residenti la possibilità di usufruire dei servizi digitali a vantaggio del comfort, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.

Organizzato da Smart Building Italia in collaborazione con Anitec-Assinform, l’associazione confindustriale delle aziende attive nei settori dell’ICT e dell’Elettronica di Consumo, l’evento sarà focalizzato su uno dei fattori strategici che possono ridare slancio alle costruzioni e alle ristrutturazioni edili e contribuire all’attuazione del Piano Banda Ultralarga in Italia.

Se la connettività è lo snodo dell’innovazione, la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazioni all’interno degli edifici (denominato impianto multiservizio), siano essi residenziali, commerciali o industriali – come stabilito dalla Legge n. 164/2014: art. 6 ter, comma 2 (Modifiche al DPR 380/2001 «testo unico dell’edilizia») – è lo strumento essenziale per semplificare l’accesso alla rete internet ed accedere ai servizi come la TV via internet o come le applicazioni di videosorveglianza e di building automation, prime fra tutte quelle per l’efficienza ed il risparmio energetico.

L’impianto multiservizio risponde, inoltre, ai nuovi stili di vita dettati appunto dai livelli sempre più sofisticati della digitalizzazione: le esigenze degli acquirenti, specie le nuove generazioni, richiedono immobili al passo con i tempi in relazione alla classificazione energetica come alla capacità di erogare servizi innovativi.

A Catania il panel di relatori qualificati illustrerà in ampiezza l’orizzonte e le opportunità offerte dall’edificio connesso alla rete con interventi su ingegneria del costruito e sviluppo dell’impiantistica, evoluzione normativa, requisiti degli impianti di tlc condominiali secondo le norme CEI, impianto multiservizio come infrastruttura per l’edilizia 4.0 ed impresa edile come network di competenze. Tra i relatori si segnala la presenza di Salvo Di Salvo, assessore all’urbanistica e decoro urbano del Comune di Catania, il cui intervento è una importante testimonianza sul ruolo fondamentale della PA in merito all’osservanza dell’art. 135 bis TU edilizia.

Per il programma completo della giornata e per la registrazione ell’evento basta collegarsi a questa pagina.

Dopo Catania, lo Smart Building Roadshow in partnership con Fiera Milano, Linkem e Fibernet prosegue a Prato (25 maggio), Roma (8 giugno), Lecce (28 settembre) e Bari (22 novembre).

Info: Smart Building Italia

Vai alla barra degli strumenti