Videosorveglianza e centrali d’allarme, tutte le soluzioni di sicurezza distribuite da Hesa e Dias

Nei padiglioni dedicati a SICUREZZA 2017, lo stand di Hesa e Dias, aziende da sempre impegnate in sicurezza elettronica e videosorveglianza, si estendeva su di un grande spazio espositivo, suddiviso in più sezioni dedicate alle soluzioni del mondo security.

Nell’immenso panorama di soluzioni distribuite da Hesa e Dias, abbiamo deciso di dare maggior rilievo solo ad alcuni dei marchi in esposizione presso lo stand delle due aziende. Una scelta che ci è stata difficile compiere – vista la quantità eccezionale di soluzioni – ma necessaria in questo speciale.

Iniziamo quindi dai brand distribuiti da Dias come l’innovativo sistema di sicurezza di Ajax, che utilizza una tecnologia senza fili di ultima generazione. Il processo di programmazione eseguito dal system integrator è di facile utilizzo e consente la massima semplicità di controllo da parte dell’utente finale, tramite l’App gratuita disponibile per Android e iOS o utilizzando anche la funzione QR code.

Un’importante novità è data dai rivelatori universali Ajax DoorProtect Plus, nati per la protezione di porte, finestre e basculanti ma che, grazie ai sensori, miniaturizzati e di design, e la comunicazione senza fili, permettono di installare i DoorProtect Plus anche in spazi aperti, arrivando fino a 1200m di distanza dall’Hub Ajax. Tra le caratteristiche tecniche spiccano l’accellerometro e il sensore urti, entrambi settabili nelle impostazioni di rilevazione. Per quanto riguarda le soluzioni di sicurezza, Eldes ha sviluppato una vasta gamma di prodotti innovativi come il sistema di allarme GSM stand alone Pitbull Pro e la tastiera vocale senza fili EWKB5. Pitbull Pro è un sistema d’allarme comprensivo di una centrale, che ha un sensore a doppio PIR e modulo GSM/GPRS integrato con doppia SIM, e tastiere touch e non, caratteristiche che lo rendono un prodotto flessibile a tutto vantaggio di abitazioni, uffici e negozi di dimensioni medio/grandi. Può controllare fino a 32 zone con 16 dispositivi senza fili bidirezionali. Tra le funzionalità, il Pitbull Pro può comandare l’accensione e spegnimento di elettrodomestici, tramite l’invio di un SMS, l’uso della tastiera o dalla App, e la funzione di ascolto ambientale che permette di identificare facilmente i falsi allarmi. Invece, la nuova tastiera vocale EWKB5, compatibile con la centrali Pitbull Pro e ESIM384, possiede uno schermo touch a colori da 4,3″ ed è in perenne collegamento radio con la centrale.

Passando ai sistemi di videosorveglianza, ha riscosso particolare successo, nella vasta gamma di soluzioni distribuite da Dias, la proposta di DVision, con la versione IP e CVI delle sue telecamere. Nella gamma di telecamere IP bullet e dome, troviamo le I2BZ e I2DZ, con risoluzione Full HD (1080P) da 4MP, con ottica fissa o varifocale motorizzata. Tutti i modelli supportano l’H265, oltre al classico H264, e che quindi supportano il protocollo di comunicazione ONVIF per poter gestire prodotti di differenti marche.

I videoregistratori NVR sono di due tipi, con porte PoE o senza, dipendentemente dalla necessità di alimentazione delle telecamere. Entrambi i modelli possono comunque gestire la risoluzione fino all’Ultra High Definition, sia in uscita per monitor di ultima generazione che in ingresso per registrare telecamere con risoluzioni superiori ai 2K. Anche nel caso delle telecamere analogiche, come l’H2BZ, i modelli esistenti sono in versione Bullet e Dome con ottica fissa o varifocale motorizzata con una portata di visione in modalità notturna IR di 60mt . Mentre i videoregistratori segnaliamo i Pentabrid, NVR che hanno la possibilità di gestire su cavo coassiale i segnali CVI/AHD/TVI/CVBS e il segnale delle telecamere IP della famiglia DVision o di altri con protocollo ONVIF.

I marchi di particolare rilievo, distribuiti questa da volta da Hesa, sono davvero molti. In particolare abbiamo visto la gamma di rivelatori multidimensionali per esterno VXS e BSX di Optex. Questa serie di rivelatori garantisce una copertura di rilevazione di 12m per 90° ed è suddivisa in vari modelli per diverse funzioni:

  • rivelatori a doppio PIR con antimascheramento VXS-AM e VXS-RAM in cui, l’antimascheramento ad infrarossi attivi, rileva oggetti coprenti sulla superficie della lente quando è richiesto il monitoraggio dello stato del rivelatore.
  • rivelatori a doppio PIR e microonde con antimascheramento VXS-DAM e VXS-RDAM, se installati dove c’è molta luce, forniscono la massima stabilità nelle prestazioni di rilevazione.

La serie di rivelatori perimetrali da esterno BXS/SHIELD si presenta in doppia versione di design: bianco e nero o interamente bianca. Il sensore, che ha una doppia rilevazione laterale fino a 12m, utilizza la funzione logica AND, che riduce i falsi allarmi, e dispone di un grado di protezione IP55 e di una custodia resistente ai raggi UV.Un’altra soluzione, per i professionisti della sicurezza che aderiscono alla rete dei Concessionari e degli Installatori Autorizzati Hesa, è data dalle centrali Quaranta. Queste centrali sono dotate di 5 zone e 5 aree (esapandibili fino a 100 zone e 15 aree) e di un modulo a 5 terminali, utile per programmazioni libere. Le centrali sono abbinate ad un microfono e ad una linea completa di tastiere touchscreen e a sfioramento, come le Q-Touch e le Q-LCD da 4,3″ e 7″ e con le quali l’interazione per il controllo remoto delle automazioni programmate è governata dall’App dedicata.Hesa distribusce anche la serie di videocamere Wisenet X di Hanwha, con il nuovo chipset Wisenet 5 montato sul. La serie Wisenet X offre WDR a 150 dB, stabilizzatore digitale dell’immagine tramite giroscopio e un miglioramento delle prestazioni con scarsa illuminazione, grazie all’utilizzo di LED IR. Le telecamere sono dotate della tecnologia di compressione H.265 e WiseStream II di Hanwha, che controlla dinamicamente la codifica dei dati, bilanciando qualità e livello di compressione in base alla quantità di movimento presente nella ripresa. Infine, queste telecamere hanno funzioni di analisi audio e gestione code per permetterne una gestione più efficiente e tramite la porta USB è possibile collegare telecamere e dispositivi mobili via Wi-Fi. Concludendo, le nuove telecamere termiche Avigilon distribuite da Hesa, le H4 Thermal Camera, disponibili con risoluzione a 1,3 e 2 Mp, combinano immagini termiche all’analisi video ad autoapprendimento anche in condizione di quasi assoluta oscurità. In particolare, le H4 IR PTZ sono dotate di uno zoom infrarosso che permette immagini di qualità in tutte le condizioni ambientali e di luce, e grazie alla rotazione a 360°, possono catturare e monitore velocemente attività in qualsiasi direzione.

Info: HesaDias

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti