Sicurezza 2015 | Urmet

Urmet, storica azienda torinese leader nel settore della videocitofonia e nella termoregolazione, era presente a Sicurezza con una considerevole ricchezza di proposte e novità tecnologiche. L’azienda, nata nel ’37 con un acronimo che sta per Unità Recupero Materiale Elettro-Telefonico, come si evince dal nome, si occupava inizialmente del recupero del rame e dei componenti elettrici ed elettromeccanici di centrali elettriche e telefoniche, dando il via così ad una produzione interna che nel corso dei tanti anni della sua vita ha portato Urmet ad essere leader nel mondo della fonia e della citofonia. Se pensiamo alla fonia infatti, ci basterà pensare che tutti i terminali telefonici tra gli anni 60 e gli anni 80, l’età dell’oro per questi dispositivi (e l’età della memoria per molti di noi), sono prodotti frutto della creatività e innovazione della casa torinese.

"UI-U",

“UI-U”, “G+M” e  “TP-Rotor” di Urmet (*)

Nel corso di tutti questi anni Urmet si è espansa con molte divisioni, aziende e rami d’azienda occupando così una grossa e strategica fetta di mercato che oscilla dalla videocitofonia, alla termoregolazione, controllo accessi, videosorveglianza, automatismi e tutto un corollario di mercati che rendono l’offerta del gruppo Urmet di primaria importanza sia a livello nazionale che internazionale. Con una presenza di più di 2000 collaboratori e dipendenti e una presenza in più di 100 paesi nel mondo, ricordiamo qui le aziende e divisioni di proprietà più pertinenti al nostro racconto: URMET Domus (Videocitofonia, Building Automation, Videosorveglianza, ..), Urmet Engineering, GLT (gestionali per strutture di ricezione come ospedali, alberghi, ..), FDI e Plexa per il mondo del controllo accessi, Golmar, UEL e Aurine per i videocitofoni, eccetera, ma anche i marchi Elkron e Yokis di cui leggeremo più avanti.

IMG_2867 (Copia)

Partiamo infatti proprio dai nuovi sistemi di antintrusione della Elkron presentati in anteprima proprio per Sicurezza 2015 e dedicati al residenziale, il retail o uffici di medio-piccola dimensione. Questi sfruttano le tecnologie wireless per consentire all’utente di gestire da remoto via app il sistema anti intrusione e d’allarme composto dai tradizionali sensori, rilevatori e tastiere di controllo. In particolare ci riferiamo alla nuova centrale MP500/8.

MP500 è la nuova centrale filare Elkron, a 8 ingressi espandibili a 64 e 6 uscite espandibili a 27, che attiva e gestisce funzioni di allarme, videosorveglianza e domotica. Con la centrale MP500/8 è possibile controllare gli impianti tramite web (rete wireless o filare). Con il software Hi-Connect si può configurare la modalità di connessione della centrale alla rete Internet attraverso l’accesso disponibile nel luogo di installazione e rendere operative tutte le funzionalità di telegestione anche al cliente finale. Oltre alle funzionalità di antintrusione (attivazione impianto, monitoraggio eventi, abilitazione utenti, accessi, ecc..) la centralina possiede funzionalità domotiche grazie alle uscite di commutazione anche su interfaccia KNX per controllare attuatori, porte, illuminazione, dispositivi multimediali, eccetera. L’MP500/8 consente un’integrazione di videosorveglianza con il sistema di antintrusione per collegare fino 8 videocamere, rilevazione e invio email con istantanee dell’evento e visualizzare lo storico delle snapshot legate all’evento d’intrusione.

Sistema Yokis

Sistema Yokis

Un altro marchio Urmet è Yokis, azienda francese recentemente acquisita nel gruppo, dedicato a sistemi domotici meno complessi e che in particolare offre soluzioni di illuminazione e controllo, automazione tende, tapparelle, eccetera, controllati a relè e dimmer. Questi micro moduli relè, da incasso o su barra din, possono essere installati sotto qualsiasi interruttore e sono in grado di controllare le tapparelle e l’illuminazione ma soprattutto consentono di centralizzare questi dispositivi periferici in scenari facilmente richiamabili e che configurano un sistema domotico molto semplice, accessibile ed estremamente funzionale. Il sistema può anche essere controllato dai sistemi videocitofonici di casa Urmet anche attraverso le sue tastiere e pulsantiere di controllo. Disponibili anche i relè, moduli tapparella e dimmer dotati di ricevitori radio riducendo ancor più drasticamente i costi d’installazione e i lavori di posa in opera.

IMG_2882

Videocamere Urmet Cloud

Dopo questo excursus delle aziende del gruppo Urmet torniamo sulla casa madre parlando però di videosorveglianza. A Sicurezza Urmet ha presentato le nuove telecamere cloud della serie Urmet Cloud. Anche questo è un approccio iper-friendly all’installazione, praticamente a livello di plug&play adatto al settore retail o residenziale o all’ufficio. Le telecamere Urmet Cloud si collegano al wi-fi e consento di monitorare remotamente il video dai pc, cellulari e tablet via web-client o via app (Urmet Cloud, sia per iOS che per Android). Le telecamere della serie Cloud offrono un’ottica con LED IR per le riprese notturne, risoluzione 720p 30fps in H.264 consentono la registrazione automatica e l’invio di notifica in caso di rilevazione di presenza, registrazione su SD Card e audio bidirezionale, wi-fi integrato. Nella serie Cloud è anche disponibile l’NVR H-NVR 4CH 720, con 4 ingressi IP con risoluzione massima a 1080p, uscite VGA e HDMI, HDD incluso.

Urmet in fiera ha anche rappresentato la piattaforma software UVS progettata per il controllo centralizzato di sistemi di videosorveglianza di qualsiasi portata e IUVS per la versione via app. La piattaforma infatti consente il controllo e monitoraggio su 4 display di fino a 512 canali video, ovvero 128 per ciascun display e, essendo compatibile con tecnologie AHD, HD-SDI, IP, è estremamente aperta e flessibile nella gestione di videocamere e NVR e DVR. Inoltre consente lo streaming video live fino a 32 canali, ricerca e riproduzione dispositivi remoti e in locale, visualizzazione schermo landscape, funzione PTZ, cattura video e fermoimmagini, eccetera.

IMG_2884

La panoramica di prodotti per la videosorveglianza offerta allo stand Urmet si arricchisce con la serie di telecamere FullHD in H.265, la serie in AHD, “l’alta definizione per definizione” in SD-HDI e ovviamente la serie IP, in particolare con la gamma Boost 2.0 che vede un ventaglio prodotti molto completo con videocamere da 720p a 1080p, 25fps e con NVR con fino a 32 canali, modalità di ripresa notturna Day&Night, PoE, il servizio gratuito di dns Urmet DDNS progettato per semplificare enormemente la configurazione di rete, connettività accessoria P2P, e molto altro.

IMG_2887-001

Info: UrmetElkron – Yokis

*Fotografie dei terminali telefonici di RossoMalpelo – Con licenza CC BY-SA 3.0
Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti