Sicurezza 2015 | Matrox

Azienda sempre presente in tutte le fiere di cui siamo media-partner e azienda che leggete molto su IntegrationMag, Matrox a Sicurezza 2015 ha presentato le proprie soluzioni hardware ideali per control room e più in generale le schede e encoder video universalmente riconosciute per performance e risoluzioni ai massimi livelli.

IMG_2855 (Copia)

Come sempre Matrox espone in uno stile application-oriented, preferendo rappresentare un contesto possibile d’uso e di installazione piuttosto che il semplice prodotto messo sotto un faretto o su un piedistallo. Tra le tecnologie rappresentate in un setup da control room vediamo sopra una Serie C. La C-Series conta due modelli di schede video PCI Express 3.0 x16, la C420 LP PCIe x16  e la C680 PCIe x16. La prima gestisce fino a 4 uscite Mini DisplayPort in WQXGA (2560×1600) mentra le seconda ne supporta 6 in 4K UHD. La C680 vanta in particolare la possibilità di una topologia di connessione in Daisy Chain su schermi compatibili Multi Stream Transport (MST) 1.2, ed esapandibilità a 2 schede per un massimo di 12 schermi tutti fino a risoluzioni UHD. Le funzionalità più interessanti sono forse espresse meglio grazie alla tecnologia PowerDesk, di fatto un software di gestione delle schede che consente di creare configurazioni dei desktop estremamente versatili: Desktop esteso, indipendente, clonato, a schermi divisi (ossia divisioni del desktop in più sottofinestre), ecc.. Tra le altre funzioni ricordiamo l’edge blending, la compensazione dello spessore dei bezel (cornici) che separano i vari schermi, rotazione arbitraria e coerente per ciascun display connesso, sincronizzazione frequenza di tutti i display, eccetera.

Nel setup anche gli encoder H.264 Maevex. Nei due modelli, Maevex Encoder e Maevex Decoder, la soluzione consente la trasmissione via IP con una risoluzione massima di  WUXGA (1920×1200) su I/O HDMI e un’uscita contemporanea in VGA, ha una considerevole flessibilità di bitrate, da 100Kbps a 25 Mbps e consente la registrazione in formato mp4 su NAS con la possibilità di programmare lo schedule di registrazione, la durata massima della registrazione e la frequenza di registrazione, funzioni molto utili in ambito security.

IMG_2854 (Copia)

Nel secondo setup vediamo un’applicazione di trasmissione e gestione su più display di segnali 4K. All’interno di questa installazione troviamo, oltre alla C680 di cui abbiamo parlato prima, le Mura MPX, schede che consentono di gestire al meglio di videowall con risoluzione massima FullHd per display. Le serie di schede è composta dai modelli Matrox Mura MPX-4/4 con 4 in 4 out, Mura MPX-4/2 con 4 uscite 2 ingressi, la MPX-4/0 con solo uscite, la versione 2in/out SDI MPX-SDI e le schede di soli ingressi MPX-V8 e MPX-V16.

La serie di schede Mura IPX, analogamente ai Maevex, consentono la codifica e decodifica via IP in H.264 di un segnale 4Kp60,oppure 4 segnali 4Kp30, 8 1080p60 e 16 1080p30. Considerevole lo spazio colore della trasmissione: 8:8;8 e 10:10:10 in RGB e 4:4:4, 4:2:2, 4:2:0 in YUV. Le schede consentono l’upscaling e downscaling tra 4K e SD.

Info: Matrox

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti