Velocity, OmniStream e l’ampia gamma di soluzioni e novità Atlona

L’articolo continua da:

< Arec: conferencing e auto-tracking

Ronni Guggenheim, International General Manager Atlona

Alla ripresa, una vecchia conoscenza, Ronni Guggenheim, International General Manager di Atlona che avevamo conosciuto precedentemente come CEO di Barix, prende la parola per presentare il marchio, le sue vision e mission, i target applicativi e, ovviamente, la gamma di soluzioni Atlona, sempre più software e cloud oriented.

Tra le soluzioni presentate nel corso dell’evento citiamo gli ormai celebri OmniStream, il sistema di collaboration SW-510W e la piattaforma di controllo conferencing e meeting/huddle room VS-300 e il nuovissimo sistema di controllo cloud-based Velocity.

L’SW-510W è un nuovo prodotto Atlona che permette di commutare 5 segnali contemporaneamente con capacità di presentazione in wireless. Questo prodotto ha ingressi HDMI, DiplayPort e USB-C, ingresso stereo e uscita stereo bilanciata, oltre alla connettività wireless per i dispositivi mobili. Il device inoltre presenta un’uscita HDBaseT. Questo switcher multi-formato e wireless gateway, unico nel suo genere, fornisce una soluzione di connettività universale per dispositivi di presentazione in una vasta gamma di applicazioni AV professionali con supporto BYOD.

Il sistema consente di collegare device sia in wireless (Miracast, Chromecast o Airplay) che in modalità cablata con USB type C. Altra caratteristica interessante è la parte di automazione, da collegare a sensori di presenza, per triggerare mediante relé o GPIO controlli di illuminazione, temperatura ambientale, controllo tende, schermo di proiezione o altro. Per il controllo manuale è possibile anche disporre del controller/pulsantiera IP modello 503.

La vera novità di prodotto presentata nel corso dell’evento è la nuovissima soluzione Velocity che sarà a tutti gli effetti resa disponibile nei prossimi mesi. Velocity è di fatto una piattaforma di controllo multimediale pensata per applicazioni che vanno dalle piccole meeting o huddle room fino a grandissime installazioni, per un range di contesti installativi molto ampio in cui i comuni denominatori stanno nella massima flessibilità, facilità di integrazione e di gestione AV sia per per l’utente che per l’integratore.

Velocity può essere installato su cloud e on-premise ed offre un’enorme scalabilità che consente nel tempo di modellare e ampliare l’architettura installata a seconda delle esigenze del cliente e con costi e integrazioni di gran lunga inferiori rispetto i sistemi tradizionali.

Velocity consente di monitorare, analizzare, intercomunicare, controllare e gestire con un’interfaccia intuitiva e in massima sicurezza grazie alla totale ridondanza di sistema. Il sistema è composto dalla Control Suite vera e propria, da dei gateway – i cervelli veri e proprio di tutta l’architettura installata – e dai device di controllo BYOD o dai Velocity Touch Panels da 5,5” o da 8”.

La Control Suite è la componente su cloud centralizzata che consente di creare e gestire gli scenari di controllo AV. Il Gateway è un processore di controllo che viene installato on-site là dove è presente l’hardware AV da gestire e si presenta come un server hardware o può essere “hostato” in un’infrastruttura IT tradizionale.

Un’altra novità presentata da Ronni è la prima telecamera PTZ del brand pensata per il conference. La nuovissima HDVS-CAM è pensata per lavorare insieme al sistema conference HDVS-300 per un sistema che consente applicazioni di conferencing evolute con le piattaforme Skype for Business, WebEx e GoToMeeting.

Una soluzione ideale per huddle room, meeting room di medie dimensioni, education e training. La telecamera, con sensore CMOS da 1/28″, può inoltre inviare flussi H.264 video via TCP/IP ed è capace di risoluzioni 1080p/30fps, zoom 10x, autofocus, bilanciamento del bianco ed esposizione automatici, controllo luminosità, colore, saturazione, contrasto, sharpness e gamma colore.

La telecamera può essere controllata via IP, RS-232, USB o anche dal telecomando a infrarossi incluso. Inoltre, una volta connessa a un computer la telecamera risulta un’interfaccia UVC (USB Video Class), consentendone l’uso senza la necessità di installare driver dedicati. La telecamera può essere impostata e configurata mediante la interfaccia web integrata o attraverso il software proprietario Atlona Management System (AMS) che consente al system integrator di gestire l’unità da remoto via rete cablata, wireless o in VPN.

L’HDVS-300 è un sistema di conferencing composto da un trasmettitore e ricevitore in grado di gestire switching HDMI/USB e di utilizzare webcam tradizionali o, appunto, la AT-HDVS-CAM (senza dubbio più professionale e performante in termini qualitativi), microfoni USB e computer connessi in HDMI, DisplayPort o VGA.

OmniStream è un sistema di distribuzione Audio e Video fino a 4K su rete Gigabit standard progettato per la codifica ad alta densità e decodifica, distribuzione di contenuti, compressione video 4K con una latenza estremamente bassa e la distribuzione audio tramite la tecnologia Dante. OmniStream consente un regime altissimo di sicurezza operativa grazie alla ridondanza dei flussi streaming, crittografia AES-128 e resilienza agli errori di rete e garantisce una qualità e una compressione video 4K visivamente lossless e con una latenza tra le più basse del mercato (9ms).

Dimostrazione della bassissima latenza di Omnistream

Omnistream può lavorare con switch professionali standard e distribuire i segnali attraverso il cablaggio tradizionale su cavo categoria all’interno di un’infrastruttura Gigabit.

Fanno parte della serie Omnistream gli Encoder AT-OMNI-111/112, i Decoder AT-OMNI-121/122, che sono rispettivamente un single e un dual channel, ed infine l’interfaccia Audio Dual Channel Dante, AT-OMNI-232. La serie AV Omnistream supporta il video 4K/UHD @30Hz e [email protected].

Il prossimo autunno vedrà dei consistenti e importanti aggiornamenti di sistema. Da settembre 2017 questa soluzione potrà beneficiare di risoluzioni 4K/HDR10/60Hz/4:2:0 10bit di profondità colore oppure 4K/60Hz 4:4:4, HDCP 2.2, gestione di videowall fino a 8×8 con compensazione di bezel e rotazione dell’immagine per orientamenti portrait/landscape, gestione di loghi, slide, testi scorrevoli, switching automatici sulla base del sensing sugli ingressi, scaling, conversioni di frame rate e molto altro

La sessione di Atlona tenuta da Ronni Guggenheim e da Luca Battistelli conclude il calendario di interventi e presentazioni lasciando spazio a una dimostrazione reale di OmniStream condotta da Reto Spörri, Senior Sales Engineer AVoIP di Atlona.

Reto Spörri, Senior Sales Engineer AVoIP Atlona

Nonostante la demo si sia svolta al termine di un’intensa e anche “turbolenta” (facendo riferimento alla furiosa grandinata abbattutasi nel corso della presentazione di Arec) e nonostante la dimostrazione si tenesse in inglese, la sessione dimostrativa si è prolungata per più di un’ora, dando ai partecipanti la possibilità di sfruttare fino in fondo l’opportunità di vedere il sistema in opera e dando indiscutibilmente prova della partecipazione e dell’interesse manifestato dal pubblico.

L’ARTICOLO PROSEGUE NELLA PAGINA:

Torna alla pagina:

< Stream Through Video Over IP, teoria, tecnologia e prodotti secondo Prase

 LINK UTILI:

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti