Panasonic @ SIEC 2016, oltre a proiezione e display .. tanta sicurezza

Panasonic all’edizione di quest’anno del SIEC ha voluto saggiamente proporsi dando spazio anche alla divisione videosorveglianza cogliendo così l’opportunità di creare un bridge virtuale tra l’area All Digital-Smart Building a cui lo stand Panasonic s’affacciava e il SIEC vero e proprio. Allo stand infatti il brand giapponese ha presentato una ragionata (altri direbbero smart) selezione di sistemi di videosorveglianza insieme ad alcune soluzioni e prodotti per la videoproiezione e display per digital signage, collaboration e videowall della gamma di prodotti Visual System Solution.

Come è logico aspettarsi, la parte del leone per quello che riguarda la videoproiezione è stata la tecnologia laser, che sta gradualmente soppiantando la tecnologia a lampada tradizionale, almeno per la fascia alta dei proiettori, settore in cui la drastica riduzione della manutenzione che le sorgenti laser consentono rappresenta un punto vincente.

La nuova gamma di proiettori con sorgente laser, come ad esempio il modello PT-RZ970 da 10.000 ANSI Lumen, è installabile liberamente in qualsiasi posizione e costituisce una soluzione estremamente valida per molti settori di utilizzo, quali possono essere il museale, education, corporate, digital signage e molti altri.

Le soluzioni display digital signage e videowall erano presenti con la nuova serie VF1 FHD, caratterizzata da una cornice da soli 1,8mm bezel-to-bezel, pensata per installazioni in configurazioni videowall, con cui Panasonic dà un segno di vera forza e proposizione tecnologica al mercato.

Come potrete vedere nella videointervista a Massimo Grassi, System Engineer Security di Panasonic Pro Camera Solution, che trovate più avanti in questo articolo, per ciò che riguarda la videosorveglianza Panasonic ha presentato con particolare enfasi la nuova telecamera PTZ, 1080p-60fps, zoom 30x, AeroPTZ.

img_5301-small

L’AeroPTZ è una telecamera che presenta caratteristiche di robustezza e progettazione adatte a condizioni ambientali d’uso estreme; il grado di protezione è infatti pari a IP 67 (e IP 66 e antivandalo IK10), mentre laa resistenza al vento certificata fino a 280 Km/h, tergicristallo e sbrinatore integrati, resistenza a range di temperature da -50º a +60º, e resistenza ad ambienti a forte salinità rendono questo prodotto particolarmente adatto alle applicazioni outdoor quali il controllo del traffico navale, autostradale, aeroportuale, così come a qualsiasi altro contesto che richieda un grado quasi di indistruttibilità. Infine, un sistema di stabilizzazione meccanica la rende perfettamente installabile su pali in quota senza risentire di problemi di vibrazioni nelle riprese.

Il ventaglio di telecamere per videosorveglianza esposte al SIEC ha incluso anche una serie di nuove telecamere sia in versione mini dome, bullet e box, dotate della più recente tecnologia di compressione H.265, più efficiente rispetto alla progenitrice H.264, L’H.265, in combinazione con la tecnologia Smart Coding, permette di alzare ulteriormente l’asticella dell’efficienza di banda; questa nuova tecnologia sviluppata da Panasonic permette di ridurre l’occupazione di banda fino al 70%, rendendo più facile la trasmissione dei segnali anche su reti non particolarmente performanti e riducendo inoltre lo spazio di archiviazione necessario durante la registrazione.

pana-security

Tra le caratteristiche smart dello Smart Coding Pansonic, un’altra peculiarità è la capacità di distinguere fra oggetti statici e oggetti o persone in movimento, adattando automaticamente la qualità di trasmissione e storage per mantenere la massima risoluzione verso veicoli e persone in movimento e riducendola su oggetti e manufatti statici, di minore o nessun interesse.

E’ proprio questo tipo di “intelligenza”, e nello specifico la video business intelligence di Panasonic, che dà un ulteriore valore aggiunto alla qualità costruttiva e di progettazione dei prodotti di questa azienda e che annovera sempre più indispensabili tecnologie di video analisi, rimozione intelligente degli oggetti inquadrati e la rimozione di oggetti in movimento, people masking per la tutela della privacy, eccetera.

pana-pro-camera

Da sx a dx: la PTZ AW-HE130, lo switcher AV-HS410, il controller AW-RP50 e il tablet con Tap Assist

Infine, allo stand erano presenti anche lo switcher multiformato AV-HS410, il controllo camera AW-RP50 e una serie di telecamere PTZ a rappresentare le soluzioni dedicate al settore conference. Tra le funzionalità avanzate e – di nuovo – smart disponibili in questa gamma di prodotti possiamo citare la funzionalità di Auto Tracking che consente di seguire il relatore, mentre la piattaforma di controllo Tap Assist possiamo definirla come il tocco finale per il controllo delle PTZ, per mezzo di tablet touch

Info: Panasonic Security Solutions – Panasonic Visual System Solutions

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti