Un 2017 ricco di novità Panasonic per il rental, digital signage, education e collaboration

Panasonic sta presentando quest’anno moltissime novità importanti su più fronti del video professionale, con nuove soluzioni dedicate in particolare ai settori della videoproiezione ad altissima luminosità laser per il rental e grandi eventi, Public Display, Collaboration in contesti aziendali e soluzioni di display per la collaborazione in contesti Education e formazione.

Il primo environment che citiamo è il settore rental, mettendo in evidenza quella che è forse la novità che è stata protagonista per Panasonic nel corso della recente edizione di ISE: il nuovo videoproiettore laser PT-RZ21K. 

Alcuni PZ21K installati a servizio dei palco presente allo stand all’ISE 2017

L’RZ21K è un proiettore a sorgente allo stato solido laser SOLID SHINE DLP a 3 chip da 20.000lm (21.000lm al centro) e che si presenta come il diretto successore del PT-DZ21 a lampada e come il fratello “minore” (ma solo per età e potenza) del PT-RZ31K di cui vi abbiamo ampiamente parlato in passato. 

Tra le caratteristiche ideali per il mondo rental e medi e grandi eventi l’RZ21K offre soluzioni degne di nota e dedicate, come l’installazione libera a 360°, una grande varietà di ottiche intercambiabili in comune con le serie di proiettori DLP a 3 chip, connettività DIGITAL LINK per una distribuzione del segnale video e di controllo via LAN perfetta per quei contesti live ed eventi dove le distanze e la posa del cablaggio rappresentano sempre una criticità, gestione avanzata di proiezione multischermo capace anche di controllo luminosità e colore per ogni singola unità.

Accanto al modello WUXGA RZ21K, tentativamente a partire dall’autunno 2017 sarà anche disponibile il PT-RS20K, un proiettore sempre da 20.000lm 3 chip DLP laser ma con risoluzione SXGA+ (1400 x 1050).

La dotazione di ingressi di entrambi i modelli, oltre al Digital Link cui abbiamo già accennato, presenta una apprezzabile varietà di formati che sarà certamente apprezzata dai rental per versatilità e elevata compatibilità delle sorgenti collegabili, facendo così fronte alla ricorrente necessità di collegare il proiettore a sorgenti di volta in volta diverse in termini di connessione e risoluzione: due ingressi SDI (SD-SDI, HD-SDI, 3G-SDI e i dual link HD-SDI e 3G-SDI), HDMI, DVI-D, ingresso analogico a 5 BNC per RGB, YPbPr e composito, ingresso RGB su vaschetta 15 pin.

Panasonic promuove anche quest’anno una forma di digital signage sempre più interattiva e in grado di fornire all’utente un numero ancora maggiore di informazioni con l’innovativa tecnologia LinkRay: un sistema di trasmissione di informazioni e comandi informatici che viene inviata a smartphone o tablet dell’utente per mezzo della modulazione della luce LED dei display compatibili o di appositi frame illuminati a LED. Possiamo immaginare un’utenza tipica per questa tecnologia nei clienti e visitatori nei settori retail, ristorazione, ma anche nel museale, strutture ricettive, aeroporti e stazioni ferroviarie.

L’informazione ricevuta su uno smartphone dal sistema LinkRay

Il programma di rilascio dei prodotti compatibili con LinkRay prevede una serie di display da 42, 49 e 55″, tagli ideali per il digital signage, insieme a un alimentatore e un generatore di modulazione di ID che consentiranno di trasmettere le informazioni utilizzando sorgenti LED applicate ad insegne e pannelli luminosi, sistemi di illuminazione ad incasso o a soffitto, e moltissime altre possibili sorgenti luminose immaginabili. In una seconda fase Panasonic prevede di ampliare la gamma di display compatibili con modelli da 70 e 80″.

A nostro parere, questa idea si configura come una soluzione considerevole che consente di dare valore e unicità al lavoro e ai progetti del system integrator, il quale sarà in grado di costruire soluzioni estremamente personalizzate e difficilmente comparabili con i competitor diretti.  L’altro aspetto degno di attenzione è legato alla generazione e rilevazione di dati statistici d’utilizzo, interazione, rilevazione presenze e molti altri dati utili ai fini del marketing o analisi della fruizione di prodotti o aree del punto vendita o di qualsiasi altro contesto in cui queste soluzioni possono essere installate.

Una scherma di analisi statistica rilevata grazie al sistema LinkRay

Tra le nuove soluzioni di display per la collaboration in ambito corporate ed education citiamo i nuovi modelli LED da 75 e 65″, con risoluzioni rispettivamente da 4K e FullHD. I due nuovi modelli TH-75BQE1 e TH-65BFE1 sono capaci di interazioni multi touch fino a 10 punti e a penna per le annotazioni e di funzione di lavagna interattiva.

Il 75BQE1 offre considerevoli funzionalità di whiteboard, lavagna interattiva, come la possibilità di disegnare, scrivere attraverso una barra strumenti estremamente avanzata e flessibile, inoltre la flessibilità multi tocco consente anche a più di due persone di collaborare sul pannello display. Il pannello poi è 75 pollici, 4K, 400 cd/m2 di luminosità anti riflesso ed offre un’ampia varietà di ingressi, anche attraverso la porta USB integrata. Il modello 65BFE1 si differenzia per la diagonale di 65″ e una risoluzione FullHD.

Tra le altre novità di quest’anno, Panasonic sta presentando i nuovi display E-LED, dedicati al digital signage, della serie SF2 I nuovi display della gamma SF2 sono progettati per un uso continuo 24 ore al giorno 7 giorni su 7, per la massima ottimizzazione dei consumi dei pannelli – pur offrendo una più che apprezzabile luminosità di 450 cd/m2 – e per una gestione avanzata di sistemi multipli di dispaly. Le diagonali di questi modelli con pannello IPS – LED sono 43, 49, 55 e 65″ FullHD e si prestano anche a composizioni multischermo e ad estetiche di installazione che richiedano bezel contenuti. Connettività Digital Link per tratte fino a 150mt su cavo categoria, USB Media player integrato, software CMS – per la gestione e creazione contenuti, impaginazione layout e programmazone oraria-giornaliera, software di gestione e monitoraggio remoti via network di fino a 2048 display connessi in rete, opzioni di failback e failover in caso di interruzione del segnale, schermata personalizzabile in caso di assenza di segnale, sono tra le funzionalità più rilevanti per installazioni di signage da quelle più semplici a quelle più avanzate.

Chiudendo il cerchio, torniamo alle tecnologie di videoproiezione da cui siamo partiti, per citare anche le novità per il corporate e l’education più compatte e che vedono 3 nuovi modelli di proiettori 3LCD, dalle dimensioni contenute e leggeri. I nuovi proiettori della gamma PT-VZ580 sono dotati di connettività wireless Miracast e cablata in DigitalLink. I proiettori supportano le modalità BYOD (Bring Your Own Device) grazie infatti alla tecnologia wireless Miracast su device Android, Windows e iOS. Questa nuova serie offre una potenza di luminosità su lampada che va dai 5.000lm ai 5.500lm e risoluzioni dall’WUXGA all’XGA. I modelli della serrie VZ580 saranno inoltre compatibili con i protocolli di controllo più conosciuti come il Crestron Connected e l’AMX Device Discovery.

Info: Panasonic

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti