Suono K-array invisibile per la prestigiosa Unisnos University in Brasile

La Unisnos University è una prestigiosa istituzione privata con un’orchestra studentesca di talento e nell’ambito di una continua evoluzione il direttore Evandro Matté e un team di ingegneri esperti hanno personalizzato il progetto acustico per il nuovo teatro dell’università.

Come ormai logico aspettarsi la sala ha carattere polifunzionale e può ospitare fino a 550 persone, con un programma che comprende anche lezioni e seminari.

Da qui l’esigenza del direttore Matté di dotare la sala di un impianto potente per l’orchestra, ma con elevata intelligibilità del parlato per tutte le altre applicazioni tipicamente in ambito speech reinforcement.

Oltre a ciò si richiedeva una elevata invisibilità dei diffusori, in modo da non gravare sull’estetica della sala con ingombranti cabinet da installarsi in posizioni che per soddisfare l’acustica sovente non appagano la vista.

La scelta è caduta su di un impianto K-array, utilizzando la serie line array Python che grazie al minimo impatto visivo dei diffusori assicura infatti la più ampia dissimulazione sia sulle pareti che sulla graticcia, a tutto beneficio dell’estetica, fornendo una copertura acustica uniforme in tutto l’ambiente.

L’impianto utilizza 10 diffusori KP102 coadiuvati da due diffusori KP52, mentre il rinforzo in gamma bassa è assicurato da 4 subwoofer Thunder KTM-18P.

L’amplificazione di potenza è affidata a 3 finali di potenza della serie Kommander con due unità KA84 e un unità KA24, che in un minimo spazio assicurano tutta la potenza necessaria alla sonorizzazione degli eventi musicali.

“La sfida principale era l’esigenza che nessun diffusore fosse nella linea visuale del pubblico. Il Python di K-array ha la compattezza di cui avevamo bisogno, ma senza compromessi sul suono. Non avevo dubbi che fosse la soluzione perfetta.” ha concluso il project manager Alexandre Ostrosky.

Info: K-array Exhibo (Distr.)

Vai alla barra degli strumenti