Illuminotronica 2016, highlights delle aziende, prodotti e tecnologie

Come vi abbiamo anticipato nell’intervista con Alessandro Abbiati, Illuminotronica ha compiuto quest’anno un notevole passo in avanti, con una particolare attenzione verso il professionista, una attenta osservazione dell’andamento del mercato e una spinta verso la qualità che ha saputo dare alla manifestazione quel valore aggiunto che attirerà sicuramente nelle prossime edizioni nuovi operatori e attori del mondo della domotica, sicurezza e tecnologie per la smart home e dell’illuminotecnica.

Cominciamo con qualche numero che testimonia l’andamento positivo della sesta edizione di Illuminotronica:

  • 7.245 professionisti per lo più composto da decisori aziendali, responsabili acquisto, impiantisti, installatori, system integrator, architetti, lighting designer, uffici tecnici della Pubblica Amministrazione, illuminotecnici e progettisti;
  • 3.500 mq di spazio espositivo e due padiglioni, il 5 e l’11 della fiera di Padova;
  • 190 aziende presenti e rappresentate distribuite sui due padiglioni;
  • una crescita del 15% rispetto all’anno precedente

Con questi risultati Illuminotronica si è dimostrato uno strumento di marketing e comunicazione valido, una vetrina di eccezione per prodotti, soluzioni e nuove tecnologie, un laboratorio di tendenze nei settori lighting e domotica e un’occasione di business e networking.

illuminotronica-2016-13

L’organizzazione ha lavorato per trasformare la manifestazione in un riferimento professionale per aggiornarsi e confrontarsi sui cambiamenti in atto nel campo dell’illuminazione intelligente, della domotica e delle nuove tecnologie, dimostrando di non essere soltanto una fiera, ma lo specchio di un mercato in continua evoluzione.

Molti i convegni, i workshop e le iniziative speciali come l’Area Start-Up con le 10 realtà italiane innovative selezionate da Assodel. All’interno del padiglione 5 era inoltre presente Casa Domotica, una struttura di 96 mq con 6 stanze all’interno delle quali è stato possibile toccare con mano le innovazioni nel campo della domotica.

Per quanto riguarda la formazione nel settore settore lighting, interessante l’iniziativa di AILD (Associazione Italiana Lighting Designer) che ha organizzato un incontro di orientamento per chi desidera approcciarsi al mondo del lighting come professionista, come la serie di incontri all’interno dell’Agorà condotti da Gianni Forcolini sulle caratteristiche e le prestazioni di LED e OLED, i vantaggi sull’utilizzo delle tecnologie OLED o l’utilizzo del LED negli interventi di retrofit.

Nel padiglione 11 sono stati organizzati una serie di incontri dedicati all’integrazione tra luce, domotica e sicurezza con la presenza di Massimo Valeri di KNX Italia, Markus Florian di EnOcean, Paolo De Michieli di ELMO e Giovanni Grauso di Home Innovation che hanno illustrato le varie possibilità incentrate sul benessere e la qualità della vita. Argomento trattato anche nella sessione Human Centric Lighting dove l’uomo viene messo al centro della luce con una analisi delle implicazioni dell’illuminazione artificiale in termini di sicurezza, benessere e miglioramento. Ultimo ma non meno importante, come accennavamo nello scorso articolo, le iniziative collegate a Casa Domotica, un luogo dedicato anche alla formazione professionale tramite il progetto BRICKS, in grado di offrire percorsi di aggiornamento professionale certificati e con crediti dei principali ordini professionali dedicato agli installatori che vogliono incrementare le proprie conoscenze su home e building automation.

illuminotronica

Tra i nuovi utilizzi della tecnologia LED, la divisione Opto Semiconductors di OSRAM offre una soluzione dedicata all’agricoltura, con una luce composta da sorgenti blu e rosso OSLON SSL. Una luce che agevola la crescita delle piante in quanto simula l’ombra e stimola la pianta a superare l’ombra per raggiungere il sole.

illuminotronica-2016-4

Soluzione offerta in modo più completo dalla startup Robonica, un team di giovani laureati che ha messo a punto un vero e proprio sistema integrato per la crescita di piante. Si tratta di un pensile di forma esagonale in grado di creare il microclima adatto alla crescita delle coltivazioni combinando luce, aria e prodotti organici.

illuminotronica-2016-8

Particolare ed originale l’offerta di enOcean, azienda tedesca di cui abbiamo già parlato durante la scorsa edizione di Illuminotronica, che ha sviluppato un sistema di gestione di interruttori e trasformazione di energia senza l’ausilio di fili elettrici o batterie. L’energia data da una semplice pressione di un tasto eccita una micro bobina che attiva una trasmissione radio in grado di trasmettere un comando ad un qualsiasi ricevitore. E’ un sistema rivoluzionario che offre una serie di vantaggi importanti che vanno dalla semplificazione dell’installazione fino al risparmio energetico, passando per l’estrema flessibilità, il basso impatto ambientale e l’interoperabilità di svariati prodotti.

Presente in fiera anche il distributore Comm-Tec che ha esposto alcune novità di CasaTunes, un marchio di CommTec il cui sistema consiste in una piattaforma hardware/software domotica di diffusione audio/musicale a zone compatibile KNX, e di cui recentemente sono stati introdotti una nuova interfaccia di controllo digitale e un particolare router.

Comm-Tec ha inoltre presentato i nuovi streamer e amplificatori digitali eSeries di Autonomic, RTI, i nuovi pannelli di controllo da tavolo e in-Wall e le particolari docking station flessibili in-Wall iRoom per iPad compatibili con tutta la gamma di tablet Apple.

Date le numerose e interessanti novità che abbiamo apprezzato al loro stand, dedicheremo loro un approfondimento maggiore a breve.

Hager era presente con il proprio stand e all’interno di Casa Domotica con i propri sistemi dedicati alla protezione delle persone e dei beni materiali grazie all’integrazione dei sistemi anti-intrusione negli impianti domotici. Particolarmente interessanti la tastiera di comando a pila SEPIO dotata di sintesi vocale e schermo OLED che ne semplificano l’installazione e l’utilizzo e il rivelatore IR SEPIO RLA176X con fotocamera e sistema di trasmissione di immagini on demand in grado di distinguere gli intrusi dagli animali domestici.

illuminotronica-2016-38
Tornando all’illuminotecnica, all’interno dello stand BESTLUX, abbiamo avuto modo di apprezzare molte novità di design allo stesso tempo funzionali come il faretto da incasso BLE2. Questa lampada è stata studiata per un facile e veloce montaggio, una manutenzione rapida e permette di essere orientata a seconda delle esigenze. Grazie alla sua altissima resa cromatica è particolarmente indicata per il retail. Particolari anche le lampade di design realizzate con materiali provenienti da note case motociclistiche sfruttando tappi del serbatoio, fari e telai di motociclette.

All’interno dello stand BESTLUX era presente anche l’azienda campana MARMOLUX, specializzata nella realizzazione di faretti ad incasso da esterno e lampade da interno ricavate incastonando la sorgente LED all’interno di piccoli blocchi di marmo. Situata a Nuvolera, Marmolux si impegna quotidianamente nella produzione di marmo, curandone l’intero ciclo produttivo, dall’estrazione di blocchi grezzi alla lavorazione di prodotti finiti.

illuminotronica-2016-58

Aziende citate:

 

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti