Si è spento Ikutaro Kakehashi, figura leggendaria dell’MI e dell’AV Professionale

Sabato scorso, all’età di 87 anni, è morto Ikutaro Kakehashi, ingegnere giapponese famoso in tutto il mondo per avere fondato il gigante del settore musicale Roland Corporation.

Kakehashi è stato un vero pioniere, uno di quegli uomini che con le sue invenzioni e della sua azienda ha profondamente cambiato e guidato lo sviluppo della musica moderna. Pensiamo alle innovazioni che Roland ha portato nel settore della musica digitale con l’introduzione delle tastiere a campionamento, l’evoluzione dei synth, degli arranger e, soprattutto, della prima drum machine. Non solo, Kakehashi e Roland sono stati determinanti per lo sviluppo del protocollo MIDI (Musical Instrumental Digital Interface), ancora oggi lo standard per la composizione e per le performance con gli strumenti digitali e per cui ha ricevuto il Grammy nel 2013.

Nel 2013 aveva lasciato la Roland Corp per poi fondare, assieme a molti suoi collaboratori provenienti dalla stessa Roland, la ATV Corporation che produce convertitori e switcher video oltre a una gamma di moduli sonori per batterie elettroniche.

Ikutaro Kakehashi, allora giovane fondatore di Ace Electronic Industries, marchio precursore di Roland

Mr. Kakehashi era considerato da molti anche un esempio di imprenditore illuminato, con una visione globale ed etica del suo mestiere. Celebre è la sua frase: ”Muoviti, segui le tue passioni e rispetta la concorrenza”.

Mi permetto di chiudere una news che riprendiamo dalla nostra testata ZioMusic per salutare con inesprimibile stima e affetto Kakehashi-senpai, un maestro di pensiero, umiltà, determinazione e intraprendenza, visione ed eloquente sintesi. Ho avuto l’onore di conoscere e lavorare per Mr. K, quando una quindicina di anni fa decise di fondare una divisione dedicata all’audio e video professionale della multinazionale giapponese, e di seguire il suo straordinario percorso fino a questi ultimi anni in ATV. Ma ancora di più è stato un onore e un’inestimabile esperienza ascoltare le sue parole, i suoi epici aneddoti lavorativi, le sue profonde metafore, simbologie, e rappresentazioni retoriche ed estetiche che parlavano di vita, passione e del valore intrinseco ed esistenziale del lavoro, della musica e della multimedialità. 

Andrea Gascone, IntegrationMag

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti