dnp @ISE2018 | il “wow-factor” di videoproiezioni trasparenti e immuni all’illuminazione ambientale

dnp, o dnp denmark (così come lo scrivono loro), è un’azienda che produce un’ampia varietà di schermi ottici per la videoproiezione, laser e tradizionale, sia in proiezione frontale che retroproiezione.

dnp realizza soluzioni che esulano tuttavia dalla videoproiezione tradizionale, ma offre al mercato sistemi di proiezione estremamente innovativi e accattivanti dal punto di vista estetico.

Per questa ragione abbiamo voluto dare risalto a questo marchio, non così conosciuto in Italia ma meritevole di una certa attenzione in particolare per progetti particolarmente raffinati e in cui la cura del design deve sposarsi con un impatto visivo dinamico e coinvolgente.

dnp ha numerosi partner e integratori in Italia, come MCA – Mezzi Comunicazione Audiovisiva – e Tagliabue Sistemi di Milano, Videosistemi in Toscana, Videoworks ad Ancona, Audio & Video Solutions in Val d’Aosta e Videosound a Bologna.

La caratteristica peculiare degli schermi di videoproiezione dnp è che non sono schermi tradizionali ma sono grandi schermi dotati di un complesso sistema di lenti ottiche che consente concentrare l’immagine proiettata sullo schermo, senza diffondere e disperdere la luce come fanno gli schermi tradizionali, e quindi di ottenere immagini estremamente luminose e contrastate anche in ambienti molto illuminati. Gli schermi possono essere appesi così come integrati in pareti, cubi o qualsiasi altra superficie o complemento d’arredo o architettonico.

Queste caratteristiche rendono questi schermi ideali per ambienti conference, education e meeting, ma anche per control room, retail, aeroporti, ristorazione e hospitality, fino agli studi broadcast.

Nello stand di dnp la dimostrazione di tale resilienza all’illuminazione ambientale e dell’efficienza luminosa dello schermo di proiezione è stata fatta con lo schermo Supernova Blade, una superficie di proiezione elegante e senza bordo, spessa soli 3mm, in tagli standard da 120″ in 16:9 e 110″ in 16:10 e disponibile in formati custom. Nello stand dei pannelli Supernova Blade erano installati sotto faretti spot e all’interno dello stand molto illuminato di dnp. Per rendere ancora più evidente la particolarità degli schermi ottici dnp, lo staff di dnp ci ha mostrato una superficie da proiezione tradizionale affiancata ai pannelli Supernova, con risultati a dir poco evidenti quanto – consentiteci – imbarazzanti.

A ISE dnp ha presentato le sue soluzioni inserendole in contesti meeting/corporate e retail/digital signage. Il prodotto di punta è il sistema LaserPanel, una serie composta da videoproiettore laser a ottica ultra corta, schermo ottico di proiezione e un mobile in cui il proiettore può essere alloggiato e nascosto. La serie LaserPanel si declina nelle varie versioni dei mobili che contengono il proiettore (dal singolo cabinet a versioni di armadietti con molti vani). Esiste anche la versione LaserPanel Touch, sempre con schermo ottico, e con videoproiettore laser interattivo a ottica ultra corta da appendimento a parete sopra lo schermo, per applicazioni collaborative, corporate e per l’education.

Nella foto qui sopra potete vedere una versione del LaserPanel con una proiezione ancora in fase sperimentale su schermo trasparente. Un’idea che promette installazioni di grandissimo impatto sia in contesti retail che, ad esempio, nel museale. La versione LaserPanel Touch è invece visibile nella parte sinistra della prima foto dell’articolo.

Altre due soluzioni degne di noto sono il Supernova XL, lo schermo più grande della gamma, fino a 240″ (5.3m x 3.0m), E lo schermo motorizzato a parete o soffitto Supernova Flex Classic, con controllo IR, disponibili in tagli da 100” e 110” in 16:10, e 100” e 120” in 16:9.

Info: dnp screens

 

Vai alla barra degli strumenti