Infrastruttura audio digitale Dante per Bristol Motor Speedway, una delle corse più spettacolari in Usa

Bristol Motor Speedway è una corsa spettacolare in ambito NASCAR che si svolge a Bristol in Tennessee, che richiede un impianto di diffusione sonora molto esteso, essendo una delle installazioni audio live più complesse del mondo. Durante i grandi eventi, come NASCAR, Monster Trucks o altri eventi sportivi, questo stadio di 2.5 miglia quadrate, pari a circa 64 km quadrati, ospita fino a 165.000 spettatori, L’impianto audio deve pertanto essere in grado di far arrivare la propria voce in maniera chiara ed intelligibile.

Il sistema PA della struttura, composto da più di 500 diffusori, offre un suono vivace e cristallino, compresi gli annunci, la musica, l’inno nazionale e il comando tradizionale “Signori iniziano i motori”, in tutte le tribune, aree di concessione e suite private, oltrepassando persino i confini dello stadio.

Il sistema audio ha recentemente beneficiato di un importante aggiornamento, consistito nella realizzazione di tutti i trasporti dei segnali audio su rete Dante. 

“Date le richieste operative uniche di questa location, e le grandi distanze che il segnale audio deve percorrere senza perdite, esisteva una sola piattaforma di networking audio digitale che potesse affrontare questa sfida: Dante audio-over-IP networking di Audinate “ ha dichiarato Josh Thompson, co-fondatore di Point Source, una società di consulenza con sede a Phoenix, system integrator per il sistema audio.

Completata l’installazione del sistema, Point Source fornisce ora il servizio di gestione audio per gli eventi di Bristol Motor Speedway durante tutto l’anno, con Thompson che funge da principale produttore e ingegnere del suono.

Poiché la rete è indirizzabile tramite IP, più canali audio possono essere inviati contemporaneamente tramite percorsi punto-punto. L’audio può essere destinato ad diffusori individuali, gruppi di diffusori o a tutti , e queste destinazioni possono essere modificate in tempo reale durante l’evento.

“In caso di emergenza imprevista, come una tempesta improvvisa, un fulmine, un interruzione di corrente o un incidente sulla pista, il sistema PA  diventa il modo migliore e più veloce per avvertire la folla di un pericolo imminente e per dirigere eventuali operazioni di sfollamento. Prendiamo questa responsabilità molto seriamente e per questo abbiamo scelto una soluzione di rete audio altamente sicura configurata con più livelli di ridondanza. Dante ha dimostrato di essere estremamente affidabile, con un aumento del 100 per cento e una latenza molto bassa “, ha dichiarato Thompson.

L’implementazione rapida, meno di un millisecondo di latenza, un flusso di lavoro semplificato, un’efficienza economica e un alto grado di flessibilità e scalabilità sono solo alcuni dei motivi che Thompson cita per la scelta di Dante. Il suo funzionamento facile da usare significa che il personale in servizio non necessita di formazione o particolari certificazioni . I dispositivi collegati alla rete vengono immediatamente visualizzati su Dante Controller permettendo operazioni di setup rapide e sicure, risparmiando tempo prezioso durante l’allestimento degli eventi.

Con 140 ingressi e uscite la rete Dante di Bristol è formidabile, con centinaia di componenti integrati in una rete unica che include ad esempio i processori di segnale digitale BSS London BLU con interfaccia Dante e una console audio digitale Yamaha.

Altri componenti importanti di terze parti sono gli amplificatori di potenza D-Series LAB GRUPPEN, che essendo provvisti di elaborazione DSP a bordo, hanno permesso di evitare interfacce esterne per il voicing dei diffusori e l’allineamento temporale, risparmiando tempo e risorse finanziarie.

Importanti anche i gateway per l’accesso delle fonti analogiche da e verso la rete Dante, fornite da Attero Tech con l’interfaccia DIO2X2. Questo gateway compatto permette di usufruire di due ingressi e due uscite analogiche da utilizzarsi per le postazioni dei commentatori, dei giornalisti e delle unità di ripresa video.

 

“Dante è configurato come una matrice e il collegamento fra due punti o l’invio di segnali ad una determinata postazione richiede semplicemente qualche clic sul software di controllo”, ha aggiunto Thompson. “Se abbiamo ad esempio bisogno di portare audio in un punto determinato o come altro esempio catturare il contributo audio da bordo pista prima della partenza possiamo impostare quel routing con un solo click del mouse. Questo per me è una possibilità enormemente utile, soprattutto in un ambiente dinamico in diretta come questo. Cerchiamo di dare al pubblico la possibilità di vivere un’esperienza emozionante in ogni evento live e so che Dante è il mezzo giusto per farci arrivare, Dante è il futuro dell’audio”.

Info: Audinate

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti