Armani/Silos sceglie Harman

Armani/Silos è una struttura costruita nel 1950 per la conservazione dei cereali che accoglie oggi una selezione ragionata delle creazioni dello stilista suddivisa per temi. Lo spazio di 500 metri quadrati si sviluppa su quattro piani ed è suddiviso in spazi, denominati “Celle”, che raccontano l’estetica e la storia della produzione Armani.

Armani Silos 1 - ingresso

La peculiarità dell’impianto di diffusione musicale del Silos risiede in alcuni requisiti ritenuti imprescindibili dalla committenza, ovvero la distribuzione dei segnali audio su rete Ethernet, la modularità del sistema, ogni “Cella” deve poter essere gestita in modo indipendente dalle altre eventualmente con una sorgente audio locale in caso di necessità ed infine i diffusori non possono essere appesi alle pareti per ridurre al massimo l’impatto visivo.

I prodotti Harman PRO hanno consentito la realizzazione del progetto in perfetta sintonia con i requisiti di cui sopra, secondo il carattere elegante ed essenziale di tutti gli impianti del Silos.

Armani Silos 3 - cellaOgni “Cella” è equipaggiata con un processoreBLU806 dotato di 4 ingressi per eventuali sorgenti audio locali, 4 uscite per la diffusione sonora e interfaccia di Audio Networking con protocollo DANTE per la condivisione dei flussi audio musicali su rete Ethernet. Gli altoparlanti della serie JBL Control 50 Pack, grazie alle loro ridotte dimensioni e alla elevata resa acustica, hanno consentito una installazione semplice con il risultato di un audio diffuso puntuale e preciso e la garanzia di una adeguata pressione sonora in full range. Dovendo delocalizzare l’amplificazione di potenza in ogni singola “Cella” la scelta è ricaduta sugli amplificatori della serie CSA basati sulla tecnologia DriveCore di CROWN che sono in grado di erogare fino a 120Watt per canale in ½ U rack, senza generazione di calore e di rumore di fondo essendo privi di ventole di raffreddamento.

Armani-Silos-Milano-3La nuova piattaforma software HiQNet Audio Architect di Harman, grazie al suo rivoluzionario approccio basato su un logico flusso sequenziale delle fasi di progettazione, ha permesso di configurare in modo agevole un sistema così articolato. Infine non di secondaria importanza è la questione di come mettere in grado personale non qualificato di controllare un sistema dal contenuto tecnologico tanto evoluto, HiQNet Motion Control di Harman, l’app che permette di esportare su dispositivi iOS le interfacce di controllo personalizzate create in Audio Architect, ha rappresentato una valida soluzione.

Info: Leading Technologies

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

Rimani aggiornato con le ultime news su tecnologie e prodotti dedicati all'integrazione dei sistemi!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti